QR code per la pagina originale

Patch Microsoft per Internet Explorer e Windows

Microsoft rilascerà martedì sette bollettini di sicurezza. Tra le patch spicca quella che risolve una vulnerabilità zero-day nel kernel di Windows.

,

La prossima settimana Microsoft rilascerà sette bollettini di sicurezza, sei classificati critici e uno importante. Con il patch day di martedì, l’azienda di Redmond risolverà le vulnerabilità scoperte in molti suoi prodotti: Windows, Office, Internet Explorer, Visual Studio, Silverlight, .NET, Lync e Defender. L’advisory pubblicato da Microsoft non contiene dettagli sui bug per non concedere un vantaggio ai malintenzionati, ma può servire agli amministratori IT per conoscere in anticipo i software infetti.

Per il terzo mese consecutivo, con il Patch Tuesday del 9 luglio verranno risolte vulnerabilità individuate in tutte le versioni di Internet Explorer attualmente supportate, dalla 6 alla 10, su Windows XP SP3, Windows Vista SP2, Windows 7 SP1, Windows 8 e Windows RT. Il bollettino è stato classificato come critico, quindi la falla di sicurezza potrebbe consentire ad un malintenzionato di eseguire codice remoto.

Curiosamente, la prossima tornata di patch mensili interessa tutti i sistemi operativi Windows di classe desktop, un’eventualità piuttosto rara. L’unica eccezione è rappresentata dal bollettino 5, che non riguarda Windows RT. Probabilmente, si tratta della patch che risolve la vulnerabilità zero-day scoperta a fine maggio da Tavis Ormandy. L’ingegnere Google aveva distribuito anche il codice dell’exploit per testare l’esistenza del bug nel driver del kernel (Win32k.sys) di Windows 7 e Windows 8. Come aveva segnalato Secunia, anche le altre edizioni del sistema operativo potevano essere attaccate, tranne appunto Windows RT, in quanto progettato per le architetture ARM.

Nel frattempo, Microsoft ha già distribuito le prime 11 patch per Windows 8.1 Preview che risolvono i bug “di gioventù” del sistema operativo. La software house ha migliorato la compatibilità con applicazioni di terze parti, alcuni problemi di stabilità e corretto bug in Internet Explorer 11 e nel Windows Store.

Fonte: Microsoft • Notizie su: ,