QR code per la pagina originale

Heml.is, messaggi criptati a prova di NSA

Peter Sunde, uno dei fondatori di The Pirate Bay, ha avviato lo sviluppo di un'app per iOS e Android che impedisce ogni tentativo di intercettazione.

,

Per sfuggire alle orecchie indiscrete della NSA e del programma PRISM potrebbe essere utile un’applicazione mobile per la trasmissione di messaggi criptati. È proprio questo l’obiettivo che Peter Sunde, uno dei fondatori di The Pirate Bay, si prefigge di ottenere con Heml.is, un servizio di messaggistica che nessun governo sarà in grado di intercettare. Chiunque fosse interessato, può partecipare alla raccolta dei fondi necessari per lo sviluppo delle app per Android e iOS. La somma da raggiungere è 100.000 dollari.

Heml.is (senza il punto) è una parola svedese che significa segreto. Dal dominio .is si intuisce chiaramente che i server si trovano in Islanda, uno dei pochi paesi europei che offre una vera protezione dei dati personali. Il piccolo gruppo di sviluppatori, guidato da Peter Sunde, Linus Olsson e Leif Högberg, ha deciso di realizzare un’app mobile in grado di garantire l’effettiva privacy delle conversazioni tra le persone. I 100.000 dollari serviranno anche per creare l’infrastruttura del servizio. Esistono diversi strumenti che permettono di inviare e ricevere messaggi in tutta sicurezza (o quasi), ma Sunde ritiene che Heml.is sia la soluzione migliore, in quanto molto semplice da utilizzare. Il funzionamento è simile a WhatsApp o iMessage. La differenza è la crittografia end-to-end che impedisce qualsiasi tentativo di intercettazione:

Tutte le comunicazioni sulle reti di oggi sono monitorate dalle agenzie di governo. Aziende come Facebook, Twitter, Apple e Google sono state obbligate ad aprire i loro sistemi e a fornire informazioni sui loro utenti. […] Ecco perché abbiamo deciso di sviluppare un’app dove nessun può ascoltare, nemmeno noi. I segreti sono segreti solo se sono segreti.

Le applicazioni per Android e iOS (altre piattaforme verranno supportate in futuro) saranno gratuite e non conterranno banner, ma per sbloccare le funzioni extra (ad esempio, l’invio di foto nei messaggi) sarà necessario pagare un somma di denaro (da 5 dollari in su). Al momento non è stata fissata nessuna data per il rilascio dell’app. Dagli screenshot pubblicati sul sito ufficiale, si nota un design in stile iOS 7 per la versione compatibile con il sistema operativo Apple.

Fonte: Heml.is • Via: The Verge • Notizie su: ,