QR code per la pagina originale

Google Glass in moto, si può?

Un motociclista ha modificato il proprio casco per utilizzare Google Glass su due ruote: tra dubbi sulla sicurezza e sull'usabilità, ecco l'esperimento.

,

Trovandosi alla guida è bene evitare qualsiasi distrazione, specialmente quando si tratta di un veicolo su due ruote, dove per compromettere la stabilità del veicolo basta poco. Mettere a repentaglio la propria incolumità e quella degli altri è una pratica sconsigliata, oltre che fuorilegge. Per questo dispositivi come Google Glass si troveranno inevitabilmente a fare i conti con la sicurezza di chi viaggia sulle strade: lo stato della West Virginia ha già affrontato la questione, proponendo una normativa che ha come obiettivo vietarne l’utilizzo al volante.

Tenuta in considerazione questa doverosa premessa, è comunque interessante segnalare l’esperimento compiuto da Jeffrey Young, che ha inserito gli occhiali per la realtà aumentata nel proprio casco da biker. Ecco quanto condiviso dal giovane californiano sul social network G+, che alla fotografia visibile in apertura allega la seguente descrizione.

Ho modificato il mio secondo casco. Penso che, siccome la parte superiore della testa resta interamente coperta, non è poi così grave togliere un po’ di imbottitura. Ora posso mettermi in viaggio con il mio nuovo casco, arricchito da controlli Bluetooth e molto altro!

In una seconda immagine (allegata di seguito), Young sembra prendere coscienza dei rischi legati a una modifica artigianale del casco che, va ricordato, resta pur sempre il dispositivo impiegato per proteggere la parte del corpo più delicata. Come ben sa chi viaggia in moto, per garantire la massima sicurezza il copricapo dev’essere completamente integro.

Sono preoccupato per eventuali problemi riguardanti la sicurezza. Sto provando a inserire Glass nel mio casco, che non mi crea difficoltà anche nell’indossare gli occhiali da sole. Il secondo spazio è stato scavato in quella posizione per sbaglio, ma inserirò dei pezzi di imbottitura fissandoli con nastro adesivo o altro.

L'esperimento di Jeffrey Young: scavare l'imbottitura del casco per inserirvi Google Glass

L’esperimento di Jeffrey Young: scavare l’imbottitura del casco per inserirvi Google Glass

Soluzioni di questo tipo, ma studiate nei minimi dettagli in modo da non compromettere la sicurezza di chi guida, sono già in fase di progettazione. È il caso di LiveMap, un casco basato sul sistema operativo Android che permette la visualizzazione di informazioni e indicazioni stradali sulla visiera.