QR code per la pagina originale

iPhone 5S: lettore di impronte digitali a schermo

Il vociferato lettore di impronte digitali di iPhone 5S non sarà integrato nel tasto home, così come rivelato in precedenza, bensì nello schermo touch.

,

Si torna a parlare di iPhone 5S, lo smartphone che Apple sarebbe intenzionata a lanciare a fine settembre. E si torna a parlare del tanto discusso lettore di impronte digitali: stando a quanto rivelato da un brevetto, il dispositivo sarà integrato nello schermo del device anziché nel tasto Home.

Pare ormai assodato, sempre che le indiscrezioni dell’ultimo periodo ci abbiano visto giusto, l’inserimento di un decodificatore per le impronte digitali nell’imminente iPhone 5S. Fino a oggi, però, i rumor hanno indicato la presenza dei sensori all’interno del tasto Home: poggiando il dito sul pulsante, lo smartphone riconosce il proprietario e garantisce l’accesso al dispositivo, senza necessità di dover inserire password o altri codici identificativi. Un sistema evidentemente comodo anche per altri scopi, come ad esempio la verifica dei pagamenti fatti online o nei negozi reali che permettono la vendita tramite iOS.

In un nuovo brevetto pubblicato oggi in Rete, si apprende tuttavia come il lettore sia in realtà integrato nello schermo, sempre che questa registrazione corrisponda poi in una traduzione nel melafonino. L’utente può semplicemente poggiare le dita su una qualsiasi area del display, quindi il terminale effettua una scansione pixel-by-pixel e la verifica con quella in memoria, garantendo l’accesso. L’operazione dovrebbe durare pochi secondi, sarà praticamente istantanea. La decisione dell’integrazione nel display risponderebbe alla necessità di non modificare il design del melafonino introducendo delle estensioni hardware. Allo stesso tempo, però, pare non si voglia ricorrere al tasto Home per non renderlo troppo delicato, essendo un pulsante premuto più e più volte al giorno.

«La tecnologia di Apple è leggermente differente rispetto ad altre applicazioni. Anziché utilizzare un sensore hardware esterno, come succede in molti PC, il brevetto Apple consente agli utenti di posizionare le dita su un display touch. La tecnologia della compagnia analizza quindi il dito sulla base di una scansione pixel-by-pixel, per determinare corrisponda a quella del proprietario.»

Sarà davvero così? Non resta che attendere la fine di settembre per saperlo, quando iPhone 5S verrà probabilmente presentato al pubblico.

Galleria di immagini: iPhone 5S, foto delle componenti