QR code per la pagina originale

Microsoft festeggia l’addio a Windows XP

Microsoft saluta Windows XP con una infografica dedicata, elencando allo stesso tempo le ragioni che dovrebbero convincere le aziende ad installare Windows 8.

,

Windows XP andrà in pensione tra meno di nove mesi. Microsoft interromperà il supporto l’8 aprile 2014, quindi non verranno rilasciati più aggiornamenti di sicurezza. Per festeggiare l’evento, l’azienda di Redmond ha preparato una infografica dl titolo esplicito: Happy Retirement XP. Gli utenti e le aziende sono chiaramente invitati a partecipare al party virtuale. Il regalo che Microsoft si aspetta di ricevere è ovviamente l’abbandono del vecchio sistema operativo e l’acquisto di Windows 8.

Secondo gli ultimi dati rilasciati da Net Applications all’inizio del mese, il market share di Windows XP è ancora piuttosto alto e il suo declino non ha il trend desiderato. La quota di mercato rilevata a giugno è pari al 37,17%, dopo quasi 12 anni dal lancio, avvenuto il 25 ottobre 2001. Buona parte delle installazioni sono “merito” delle aziende. Molte applicazioni legacy, infatti, non sono perfettamente compatibili con i nuovi sistemi operativi. Tra l’altro, l’aggiornamento del parco macchina richiede un grande investimento in hardware, software e addestramento del personale.

Tuttavia, per Microsoft il countdown è stato avviato e Windows XP andrà in pensione, dopo molti anni di onorato servizio. Nonostante abbia ancora «molte scarpe da riempire» (il suo market share è appena superiore al 5%, ndr), la software house di Redmond ritiene che Windows 8 sia in grado di compiere lo stesso lavoro, anzi meglio del suo antenato. Pertanto, sopratutto le aziende sono invitate ad effettuare l’upgrade, in quanto troveranno nuove utili funzionalità.

Retirement Party XP

Happy Retirement XP

Alcune tra le 8 ragioni elencate nella infografica sono effettivamente molto interessanti, come Windows To Go, che permette agli amministratori IT di copiare l’immagine di Windows 8 su pen drive USB, oppure l’esperienza utente unificata su ogni dispositivo. Altre invece sono meno azzeccate, come la disponibilità di app sul Windows Store, in realtà ancora poche per giustificare il passaggio al nuovo sistema operativo. Forse sarebbe meglio attendere l’arrivo di Windows 8.1, che introdurrà feature molto utili alle aziende.

Fonte: Neowin • Notizie su: ,