QR code per la pagina originale

Android 4.3 JB su Nexus 4 e Galaxy Nexus

Dopo la presentazione di ieri, l'aggiornamento al sistema operativo sta arrivando su tutti i device marchiati Google, compresi Galaxy Nexus e Nexus 4.

,

Annunciato finalmente ieri nel corso dell’evento Breakfast with Sunder Pichai (insieme al tablet Nexus 7 di seconda generazione), l’aggiornamento ufficiale al sistema operativo Android 4.3 Jelly Bean si appresta a raggiungere tutti i dispositivi marchiati Google. In Rete si moltiplicano di ora in ora le segnalazioni per quanto riguarda gli avvistamenti su Galaxy Nexus e Nexus 4, con l’update distribuito direttamente da bigG in modalità OTA (over-the-air).

Una volta disponibile, comparirà automaticamente una notifica sul display che avvisa della possibilità di avviare il download. I più impazienti possono comunque forzarne il controllo seguendo la solita procedure: aprire “Impostazioni”, scorrere l’elenco fino alla voce “Info sul telefono” e poi selezionare “Aggiornamenti di sistema”. Se questo non fosse sufficiente è possibile ripiegare su una seconda strada, che consiste nell’aprire Google Service Framework dal menu “Applicazioni”, premere il pulsante “Termina” e “Cancella dati”, per poi tornare a ripetere l’operazione precedente. Si avvisa che quest’ultimo metodo potrebbe dare problemi successivamente nell’esecuzione dei download da Play Store: per risolvere basta eliminare e inserire nuovamente il proprio account Google tra quelli associati al device.

Ancora, chi ha un po’ più di dimestichezza con tutto ciò che riguarda la gestione di ROM e firmware può ripiegare sul download e l’installazione senza dover attendere oltre. A loro è consigliato un tour sul forum di XDA Developers, dove è possibile trovare pacchetti per tutti i dispositivi della linea Nexus, sia smartphone che tablet.

Le novità introdotte da Android 4.3 JB sono quelle già anticipate nelle scorse settimane dai tanti rumor comparsi in Rete: supporto per la tecnologia Bluetooth Smart (o Bluetooth Low Energy), completamento automatico per il tastierino numerico, librerie OpenGL ES 3.0 per il rendering grafico, Restricted Profiles sui tabet, geolocalizzazione tramite WiFi anche con il modulo spento e tecnologia virtual surround per il comparto audio.