QR code per la pagina originale

Windows 8 sale al 5,40%, cresce IE10

Seppur lentamente, la quota di mercato di Windows 8 continua a crescere, ma ormai gli utenti e le aziende aspettano l'arrivo di Windows 8.1.

,

Net Applications ha pubblicato i dati di luglio relativi alla diffusione dei sistemi operativi e dei principali browser sul mercato. Le statistiche mostrano un leggero incremento per Windows 8, ma il suo market share è ancora marginale se confrontato con Windows 7. Continua invece l’avanzata di Internet Explorer 10. A farne le spese è IE9, mentre IE8 è ancora il leader della famiglia, essendo l’ultima versione compatibile con Windows XP. Nel frattempo, Chrome si avvicina pericolosamente a Firefox.

Rispetto al mese precedente, Windows 8 guadagna solo lo 0,30%, passando dal 5,10% di giugno al 5,40% di luglio. Microsoft spera che la spinta definitiva arrivi con Windows 8.1, di cui è disponibile una Preview da circa un mese. La versione RTM dovrebbe essere annunciata a fine agosto. Windows 7 rimane il sistema operativo più utilizzato con una quota di mercato del 44,49% (+0,12%). Windows Vista perde un altro 0,38% e scende al 4,24%, mentre Windows XP resiste al secondo posto con il 37,19%, in pratica lo stesso valore di giugno. Complessivamente, i sistemi operativi Windows possiedono un market share del 91,56%. Mac OS X e Linux sono fermi, rispettivamente, al 7,19% e 1,25%.

Internet Explorer ha segnato un nuovo record per il 2013 con una percentuale del 56,61%, grazie sopratutto alla crescita di IE10 (+1,84%) che ora ha un market share del 15,36%. Il browser più diffuso rimane comunque IE8 (23,52%), seguito a distanza da IE9 (9,69%) e IE7 (1,56%). Ma la più grande preoccupazione per Microsoft è rappresentata da IE6. Dopo quasi 12 anni dal lancio, la vecchia versione ha ancora una quota del 6,10%. L’obiettivo di raggiungere una percentuale inferiore all’1% è ancora molto lontano.

Tra gli inseguitori di Internet Explorer cresce Chrome (17,76%), mentre Firefox perde uno 0,86% rispetto a giugno. Il divario tra i due browser si è ridotto in un mese dall’1,98% allo 0,53%, per cui il sorpasso sembra imminente. Per le sue statistiche Net Applications usa i dati di 160 milioni di visitatori unici al mese, monitorando 40.000 siti Web.