QR code per la pagina originale

Windows Phone, supporto Google Sync fino a dicembre

Google ha concesso a Microsoft una nuova proroga di 5 mesi. Il supporto a Google Sync per Windows Phone terminerà alla fine dell'anno.

,

Ieri è scaduta la proroga concessa da Google a Microsoft e relativa al supporto per la sincronizzazione di email, contatti e calendari su Windows Phone. A sorpresa però l’azienda di Mountain View ha deciso di posticipare la scadenza alla fine dell’anno. Gli utenti in possesso di uno smartphone basato sul sistema operativo di Redmond possono continuare ad impostare le connessioni con Google Sync fino al 31 dicembre 2013.

A metà dicembre 2012, Google aveva annunciato la dismissione del supporto per il protocollo Exchange ActiveSync (EAS) a partire dal 30 gennaio 2013, in quanto ritenuto ormai superato da tecnologie migliori. Microsoft aveva espresso tutto il suo rammarico per questa decisione che, tra l’altro, concedeva poco tempo per l’implementazione di una valida alternativa. Successivamente le due aziende avevano trovato un accordo: Google Sync per Windows Phone avrebbe funzionato fino al 31 luglio. Nel frattempo, Microsoft aveva pianificato l’integrazione del supporto per i protocolli CalDAV e CardDAV in Windows Phone 8.

Per la seconda volta, quindi, Google ha soddisfatto la richiesta di Microsoft, concedendo un’ulteriore proroga fino al 31 dicembre 2013. L’azienda di Redmond ha integrato il supporto per CalDAV e CardDAV, i due protocolli per la sincronizzazione dei calendari e dei contatti, nell’update GDR2 di Windows Phone 8 (per le email deve essere usato IMAP). La distribuzione dell’aggiornamento doveva avvenire entro fine luglio, ma attualmente è stato ricevuto solo dagli utenti in possesso degli smartphone HTC e Samsung. Microsoft ha ora altri cinque mesi di tempo per rilasciare l’update a tutti i dispositivi. I recenti Nokia Lumia 925, 1020 e 625 integrano già l’ultima release del sistema operativo.

Fonte: Google • Notizie su: , ,