QR code per la pagina originale

Facebook acquista la startup Mobile Technologies

Facebook acquista Mobile Technologies, un team di sviluppo esperto in tecnologie di riconoscimento vocale e traduzioni automatiche

,

Facebook ha comprato la startup Mobile Technologies, un team di sviluppo fondato nel 2001 e specializzato nelle tecnologie di riconoscimento vocale e di traduzioni automatiche e che è impegnato anche a sviluppare Jibbigo Translator, una nota app per iOS che ad oggi si colloca al ventunesimo posto tra le applicazioni più redditizie dell’Application Store. Un’app che può venire scaricata gratuitamente ma che richiede l’acquisto tramite in app di alcuni specifici pacchetti necessari per effettuare le traduzioni dirette.

L’annuncio dell’operazione finanziaria è stato dato da Tom Stocky, Director of Product Management di Facebook, direttamente dal suo profilo su Facebook.

Sono entusiasta di annunciare che abbiamo deciso di acquisire Mobile Technologies, azienda con un team fantastico dietro ad alcune delle migliori tecnologie al mondo di riconoscimento vocale e traduzione automatica. Con questo accordo accoglieremo alcuni dei migliori talenti del settore nel nostro team di progettazione a Menlo Park, in California.

La nuova acquisizione permetterà a Facebook di migliorare i suoi servizi basati sulle traduzioni automatiche, un settore che sta diventando molto importante per tutti coloro che navigano sul web e dove Google è attivo già da diverso tempo. Integrando le tecnologie di traduzioni automatiche di Mobile Technologies, Facebook potrebbe permettere un più facile dialogo tra i suoi utenti di tutto il mondo annullando di fatto ogni sorta di barriere linguistica.

Infatti, sempre Tom Stocky, dal suo account su Facebook continua affermando che:

E’ sempre stata la nostra missione rendere il mondo più aperto e connesso. Anche se più di un miliardo di persone in tutto il mondo già utilizzano Facebook ogni mese, siamo sempre alla ricerca di nuovi modi per aiutare a collegare il resto del mondo. La tecnologia vocale è diventato un mezzo sempre più importante per le persone per navigare nel web e sui dispositivi mobili e questa tecnologia ci aiuterà a sviluppare i nostri prodotti in base a questa evoluzione. Crediamo che questa acquisizione sia un investimento per i nostri programmi a lungo termine mentre continuiamo a perseguire gli obbiettivi dell’azienda.

Non è chiaro però a questo punto che fine farà l’app Jibbigo Translator al momento ancora disponibile gratuitamente nell’Application Store. Mobile Technologies, nel comunicato in cui annuncia la vendita, non fa nessun cenno al futuro della sua app.

Fonte: Facebook • Via: TechCrunch • Notizie su: , ,