QR code per la pagina originale

Google blocca YouTube per Windows Phone

Per la seconda volta, YouTube per Windows Phone è stata bloccata da Google. L'azienda di Mountain View vuole che l'app sia scritta in HTML5.

,

Con il rilascio della nuova versione dell’app sembrava che Google e Microsoft avessero finalmente trovato un accordo, ma due giorni dopo la situazione è ritornata al punto di partenza. L’azienda di Mountain View ha nuovamente bloccato YouTube per Windows Phone. Il motivo è sempre lo stesso: violazione dei termini d’uso. In realtà, la questione è più complessa di quanto appare e Microsoft ha dichiarato che le richieste di Google sono irricevibili.

La prima app nativa per Windows Phone che permetteva di accedere a YouTube era stata distribuita nel mese di maggio. Una settimana dopo, Google aveva bloccato l’applicazione in quanto non visualizzava i banner pubblicitari e consentiva il download dei video. Microsoft aveva quindi comunicato l’avvio di una collaborazione tra le due aziende per lo sviluppo di una versione conforme alle condizioni d’uso del servizio. YouTube 3.2, rilasciata il 13 agosto, non permette di scaricare i video e mostra gli spot prima della riproduzione. Ancora una volta, però, Google ha bloccato l’app per Windows Phone.

L’azienda di Mountain View ha spiegato che Microsoft ha rilasciato un’app che viola di nuovo i termini del servizio, invece di distribuire un’app per Windows Phone basata su HTML5. In pratica, gli ingegneri di Redmond hanno effettuato il reverse engineering delle API per mostrare i banner pubblicitari, ma Google sostiene che questo workaround non consente la corretta visualizzazione delle inserzioni. Microsoft ritiene invece che le obiezioni di Big G siano solo scuse. Il vero motivo è un altro: Google non vuole che gli utenti Windows Phone abbiano la stessa esperienza d’uso degli utenti iOS e Android.

Una condizione imposta da Google è lo sviluppo di un’app basata su HTML5 ma, come sottolinea Microsoft, le versioni per iOS e Android sono scritte in linguaggio nativo. Allora perché YouTube per Windows Phone deve essere diversa dalle altre? Dato che lo sviluppo di un’app in HTML5 richiede molto tempo, Microsoft ha deciso di pubblicare un’app nativa e di collaborare con Google su una futura versione in HTML5. L’azienda di Redmond aveva chiesto maggiori dettagli sulle app iOS e Android, in modo da implementare in Windows Phone lo stesso metodo di invio dei banner, ma Google non ha voluto fornire nessuna informazione. In base alle affermazioni di Microsoft, appare evidente che si tratti di un vero e proprio boicottaggio.

Pensiamo sia chiaro che Google non vuole che gli utenti Windows Phone abbiano la stessa esperienza d’uso degli utenti Android e Apple, e che le loro obiezioni non siano altro che scuse. Nonostante ciò, ci siamo impegnati a dare ai nostri utenti l’esperienza che si meritano, e siamo felici di lavorare con Google per risolvere tutte le preoccupazioni legittime che possono avere. Nel frattempo, ancora una volta chiediamo che Google smetta di bloccare la nostra app YouTube.

Windows Phone possiede una minima frazione del market share di Android. Google inizia ad avere paura della concorrenza?

Fonte: Microsoft • Immagine: YouTube • Notizie su: ,