QR code per la pagina originale

Sistema OIS nel Samsung Galaxy S5, non nel Note 3

Pare che Samsung abbia rinunciato al sistema OIS per la fotocamera del Galaxy Note 3 a causa di alcuni problemi. La tecnologia arriverà nel Galaxy S5.

,

A causa di problemi di approvvigionamento, Samsung avrebbe rinunciato a implementare nel Galaxy Note 3 una fotocamera con tecnologia OIS per la stabilizzazione ottica dell’immagine. Ne sarebbe pertanto sprovvisto, a differenza di quanto dovrebbe avvenire con il Samsung Galaxy S5.

Lo riferiscono i media coreani attraverso un nuovo report, specificando che i piani originari di Samsung prevedevano anche la tecnologia OIS per la fotocamera del Galaxy Note 3, ma a quanto pare l’azienda ha dovuto cambiare idea per una scarsa disponibilità della componente nelle catene di fornitura. Il primo dispositivo di punta targato Samsung che implementerà tale soluzione dovrebbe esser rilasciato nel marzo del 2014, ovvero con il quinto modello della popolare serie Galaxy S.

La stabilizzazione ottica dell’immagine è una tecnologia utile ad eliminare i movimenti bruschi della fotocamera, consentendo quindi di ottenere immagini nitide e video fluidissimi. È stata Nokia ad aprire la strada a tale sistema nel settore smartphone, introducendolo nella propria linea Lumia, mentre Samsung ha recentemente usato l’OIS nel Galaxy S4 Zoom, la variante del dispositivo dedicata agli utenti che amano scattare foto in mobilità. Altri produttori che utilizzano la tecnologia sono HTC (sul One) e LG (sul G2).

Secondo ETNews, solo tre fornitori al globo possono oggi fabbricare il sistema OIS con attuatori abilitati per l’auto focus, che sarebbe quello richiesto da Samsung per il Galaxy Note 3. Attualmente la capacità di produzione di massa di queste fabbriche è limitata: Samsung prevede di vendere una decina di milioni di unità del nuovo phablet, e pertanto avrebbe preferito una soluzione tradizionale per la fotocamera, così da non incorrere in potenziali problemi di approvvigionamento.

Il modulo di una fotocamera da 16 megapixel con sistema OIS è comunque destinato a diventare uno standard per i nuovi dispositivi mobile del 2014, proprio come quello da 13 megapixel è stato lo standard per i device Samsung di fascia alta del 2013. Le indiscrezioni indicano come altamente probabile l’arrivo di tale tecnologia nel Galaxy S5, mentre il Galaxy Note 3 dovrebbe avere in definitiva una fotocamera con sensore da 13 megapixel, probabilmente simile a quella integrata nel Galaxy S4.

Il prossimo phablet Android della serie Galaxy Note dovrebbe esser presentato ufficialmente il 4 agosto a Berlino, durante un evento organizzato da Samsung. Pare che nella medesima occasione arriverà anche lo smartwatch Galaxy Gear.

Galleria di immagini: Samsung Galaxy Note 2