QR code per la pagina originale

Adobe descrive le feature di Flash Player in IE10

Adobe ha spiegato le funzionalità di sicurezza offerte da Flash Player su Windows 8. Il plugin è integrato in IE10 e viene aggiornato tramite Windows Update.

,

Gli utenti che usano Windows 8 avranno certamente notato che Internet Explorer 10 non chiede l’installazione di Flash Player, quando viene visualizzata una pagina che integra contenuti basati sul noto plugin di Adobe. Il browser infatti integra Flash in modo nativo e ciò consente di installare l’ultima release insieme alle patch del sistema operativo mediante Windows Update. Adobe ritiene che gli utenti debbano conoscere i miglioramenti introdotti in termini di sicurezza, per cui ha spiegato le tecnologie supportate dal suo plugin.

La prima novità, derivante dall’integrazione di Flash in Internet Explorer 10, è relativo al meccanismo di aggiornamento. Gli utenti non riceveranno più l’avviso della disponibilità di una nuova versione (se l’opzione è attivata), come invece accade su Windows 7. Ciò consente agli amministratori IT di installare sempre l’ultima release su tutti i computer, insieme alle patch che Microsoft distribuisce tramite Windows Update.

Con Windows 8 e IE10 è stato introdotto un nuovo livello di sicurezza, denominato Enhanced Protected Mode (EPM), che offre un livello di protezione aggiuntivo. Tutti i processi sono a 64 bit, quindi è più difficile sfruttare eventuali vulnerabilità di Flash. Uno spazio di indirizzamento più ampio rende più complesso effettuare attacchi sfruttando tecniche come lo heat spraying, in quanto è più difficile individuare l’esatta locazione di memoria in cui iniettare il codice malevolo.

IE10 su Windows 8 usa gli AppContainer che limitano gli accessi in lettura e scrittura al sistema operativo. Dato che Flash Player è integrato nel browser e viene eseguito come un processo con bassi privilegi, non è in grado di leggere i dati dell’utente senza la sua interazione. Anche IE11 su Windows 8.1 supporta nativamente il plugin di Adobe. Le due aziende continueranno a lavorare insieme per incrementare il livello di protezione in futuro.

Fonte: Adobe • Notizie su: