QR code per la pagina originale

car2go, parte a Milano l’iniziativa di car sharing

L'iniziativa car2go piace ai milanesi: il numero di vetture messe a disposizione dal progetto di car sharing raggiunge le 450 unità nel solo capoluogo.

,

Le soluzioni studiate per rendere il traffico cittadino meno intenso e la mobilità in ambito urbano meno dannosa per l’ambiente sono molte. Tra queste, oltre a vetture con motore elettrico e al miglioramento dei trasporti pubblici si sta facendo strada la pratica del car sharing. Non più automobili di proprietà, ma a disposizione di chi lo desidera solo quando serve, a noleggio. Una delle iniziative italiane più interessanti in questo ambito prende il nome di car2go e sta mostrando tutte le sue potenzialità a Milano.

Nel capoluogo lombardo il progetto ha già raccolto l’adesione di migliaia di iscritti, portando il parco auto disponibile a quota 450 vetture con l’arrivo di nuove Smart Fortwo. Le tariffe e le modalità di pagamento sono tutte raccolte sul sito ufficiale dell’iniziativa, ma ecco un breve riepilogo: 0,29 euro al minuto, che a conti fatti diventano 17,40 euro per ogni ora che si utilizza un’auto del servizio. Per chi aderisce entro la fine di settembre, inoltre, i primi 30 minuti di noleggio sono gratis.

A meno di un mese dal lancio, car2go, il car sharing facile e conveniente di Daimler e Europcar, ha già conquistato Milano, registrando uno straordinario successo con oltre 4.500 iscritti. In questi giorni si completa la flotta car2go con ulteriori Smart Fortwo che portano a 450 unità le vetture disponibili a Milano. Visto l’entusiasmo con cui i milanesi hanno dato il benvenuto a car2go, salgono a cinque i punti di registrazione in città. Semplicità di utilizzo ed estrema flessibilità sono i valori apprezzati dai primi clienti italiani saliti a bordo di car2go: le vetture possono essere, infatti, utilizzate per il periodo necessario e lasciate in ogni parcheggio pubblico all’interno degli oltre 120 chilometri quadrati dell’area coperta dal servizio, senza restrizioni in termini di tempo e senza richiedere il versamento di canoni mensili o annuali.

Come spiega il video tutorial allegato, le modalità di utilizzo proposte sono piuttosto semplici. Ad ogni utente viene affidata una tessera personale, da avvicinare al lettore posto sul parabrezza per effettuare l’accesso all’automobile. Una volta saliti a bordo si può viaggiare dove desiderato, mentre giunti a destinazione è possibile scegliere se terminare il viaggio mettendo la vettura a disposizione di altri oppure mantenerla “occupata”, in questo caso continuando a pagare anche durante la sosta.

Il sistema car2go sfrutta anche l’integrazione con Web e dispositivi mobile. È infatti possibile cercare una delle automobili direttamente dal sito Internet, oppure tramite un’app per smartphone e tablet. Chi lo desidera, infine, può prenotare una vettura in anticipo, così da essere certo di averla disponibile all’occorrenza.

Fonte: Daimler • Notizie su: ,