QR code per la pagina originale

GTA 5, tra poster e creazione dei personaggi

L'investimento messo sul piatto per la realizzazione e la promozione di Grand Theft Auto 5 non ha precedenti nel mondo videoludico: 200 milioni di dollari.

,

GTA 5 è il titolo più costoso di sempre, dell’intera storia videoludica. Non per i giocatori, che per averlo pagheranno una cifra in linea con quella delle altre produzioni, ma per chi lo ha realizzato. Rockstar Games ha messo sul piatto un investimento pari a 200 milioni di euro, più del doppio se confrontato con il capitolo precedente, una cifra solitamente riservata ai colossal hollywoodiani. Solo la pellicola “Pirati dei Caraibi: Ai confini del mondo” è costata di più (227 milioni).

A partire dal 17 settembre, data d’esordio di Grand Theft Auto 5 su PlayStation 3 e Xbox 360, sarà possibile fare un confronto più preciso tra entrate e uscite. I numeri sembrano comunque fin da ora promettere bene: oltre 2,5 milioni di copie già acquistate durante la fase di pre-ordine, alle quali se ne aggiungeranno molte altre al day one. Il titolo è uno dei più attesi dell’anno, forse dell’intera stagione videoludica, con il compito di chiudere in modo epico il ciclo vitale delle due piattaforme, in attesa di scoprire cosa sapranno riservare nelle prossime stagioni le console next-gen. Intanto, come ben visibile dall’immagine seguente, nelle strade spuntano poster raffiguranti personaggi in-game: la ballerina Tracey, l’intellettuale Wade, l’uomo d’affari Tao, il venditore d’automobili Simeon e la casalinga Amanda.

gta5a

Restando in tema personaggi, risulta interessante l’intervista rilasciata da Dan Houser sulle pagine del Guardian. Si parla di oltre 100 giorni trascorsi nelle strade di Los Angeles per conoscere da vicino il cuore pulsante della città, rapporti dell’FBI consultati attentamente, faccia a faccia con agenti sotto copertura, ex malavitosi e carcerati. Ecco invece da dove scaturisce la scelta di adottare un gameplay caratterizzato da tre differenti protagonisti giocabili, Michael, Franklin e Trevor.

Avere tre protagonisti ci ha permesso di creare una storia ricca di sfumature, non basata su archetipi. Invece di mettere al centro un super-criminale capace di fare tutto senza fatica, ognuno di loro presenta punti di forza e debolezze in ambiti diversi.

Fonte: The Scotsman • Via: The Guardian • Immagine: All Games Beta • Notizie su: ,