QR code per la pagina originale

Con iOS 7, Siri esce dalla fase beta: ora è maturo

Quasi due anni dopo il lancio, Siri esce dalla fase beta: con iOS 7 giunge infatti in versione definitiva, segno che la tecnologia è ora matura.

,

Siri è stato introdotto con iPhone 4S e da allora è sempre rimasto in una fase beta. In questi anni Apple lo ha migliorato costantemente, aggiungendone funzionalità e aumentando la sua precisione nel fornire aiuto agli utenti, e con iOS 7 arriva in versione definitiva. Come notato da 9to5Mac, accanto al logo dell’assistente vocale non si trova infatti più la dicitura “beta”.

La pagina del sito Apple dedicata alla nuova release del proprio sistema operativo mobile ora recita semplicemente:

Siri.
Ogni tuo desiderio è un ordine.
Con Siri basta usare la voce per inviare messaggi, fissare riunioni, telefonare e fare molte altre cose. Fai una domanda parlando con naturalezza: Siri capisce cosa dici, sa cosa intendi, e soprattutto ti risponde. È così utile e facile da usare che finirà per diventarti indispensabile.

Apple ha anche rimosso per l’occasione la pagina delle FAQ dedicata a Siri, segno che la tecnologia è ora ritenuta matura. «Siri è disponibile su iPhone 4s e successivi, iPad con display Retina, iPad mini e iPod touch (quinta generazione) e richiede un accesso a internet», sottolinea la casa di Cupertino, dunque chi possiede uno di tali terminali potrà ora fruire dell’assistente vocale al completo, non più considerato una tecnologia ancora in via di sviluppo.

Tra le novità di iOS 7 figura anche un miglioramento di Siri: oltre a un’interfaccia utente rinnovata in stile ancora più minimal, l’assistente è più veloce a rispondere alle domande ed è stato integrato con Bing, Wikipedia e Twitter. Ora la voce di Siri suona anche più naturale, è in grado di meglio comprendere ciò che chiede l’utente, con tassi di errore molto bassi.

La nuova release del sistema operativo per iPhone, iPad e iPod Touch – con Siri non più in beta – sarà disponibile a partire dal 18 settembre, esattamente a due giorni dal debutto di iPhone 5S e iPhone 5C. Il download sarà come sempre gratuito per gli utenti della Mela.

Fonte: 9to5Mac • Notizie su: , , ,