QR code per la pagina originale

Valve svela SteamOS, Linux nel salotto di casa

Valve presenta SteamOS, un sistema operativo basato su Linux e pensato per le grosse TV di casa. Supporta lo streaming dei videogiochi, musica, film e TV.

,

Valve ha compiuto un ulteriore passo in avanti per avvicinare Steam a Linux e soprattutto al salotto di casa: si tratta di SteamOS, un sistema operativo proprietario costruito attorno al mondo Linux e pensato per sfruttare i grossi schermi televisivi. Probabilmente costituisce le fondamenta del progetto Steam Box.

SteamOS è un vero e proprio sistema operativo che andrà dunque a sostituire Windows, Mac OS e le distro Linux tradizionali che supportano già oggi Steam. Non è ancora pronto per la distribuzione ma verrà fornito agli utenti in via del tutto gratuita – e per sempre, sottolinea Gabe Newell, numero uno di Valve – e su licenza sempre gratuita ai costruttori di «macchine per il salotto».

Si legge nel comunicato ufficiale diramato dall’azienda per l’occasione che «gli utenti possono modificare o sostituire qualsiasi componente del software o dell’hardware, i giocatori possono partecipare alla creazione dei loro amati giochi. SteamOS continuerà ad evolversi, ma rimarrà un ambiente pensato per favorire questo tipo di innovazione». Le caratteristiche base di SteamOS comprendono la compatibilità in modalità nativa con centinaia di giochi Steam, con il workshop, con i servizi cloud e la possibilità di stringere amicizia con una rete di contatti che attualmente conta oltre 50 milioni di utenti.

Steam supporta Linux già da diversi mesi ma la disponibilità dei titoli per tale piattaforma è attualmente limitata. È inevitabile però che con SteamOS la migrazione verso Linux si farà più forte. Comunque il nuovo sistema operativo di Valve supporta un tipo di streaming casalingo che consentirà di usare il proprio PC Mac o Windows per inviare contenuti al dispositivo SteamOS collegato al televisore.

In questo caso SteamOS offrirà anche diverse funzionalità non direttamente correlate ai videogiochi, ovvero contenuti vari che renderanno il progetto di Valve un centro per l’intrattenimento, volto a sfidare soprattutto Xbox LIVE e PlayStation Network: sarà infatti possibile riprodurre musica, film e TV. In ambito gaming, sarà comunque possibile condividere i propri giochi presenti nella libreria con i membri del proprio nucleo familiare, con profili, obiettivi sbloccabili e salvataggi individuali.

Quando si parla di dispositivo SteamOS viene immediatamente da pensare alla tanto chiacchierata console Steam Box, progettata da Valve per competere con Wii U, Xbox One e PS4. In questo caso l’unveil è previsto per i prossimi giorni: Valve ha infatti già confermato che saranno in totale tre le grandi rivelazioni che farà entro la settimana, nel tentativo di spingere maggiormente Steam nei salotti di casa.

A tal proposito, una curiosità: Nvidia sta preparando qualcosa di sorprendente, come anticipato da un tweet del vice presidente di Epic Games, Marc Rein:

«All’inizio della scorsa settimana ho visto una delle cose più sorprendenti fatte da Nvidia – no, non è una GPU ma i giocatori l’adoreranno», scrive Rein. Le indiscrezioni più accreditate vedono proprio una possibile partnership tra Valve e Nvidia per la progettazione della Steam Box di riferimento.

Fonte: Steam • Via: Polygon • Immagine: SteamOS • Notizie su: ,