QR code per la pagina originale

Fotocamere: Nikon pensa ai sensori intercambiabili

Nikon potrebbe lanciare in futuro fotocamere con sensori intercambiabili, da sostituire a seconda delle esigenze. Lo si apprende da un nuovo brevetto.

,

Nikon starebbe pensando allo sviluppo di una fotocamera dotata di un sensore intercambiabile, una tecnologia innovativa mai vista finora e che potrebbe rivoluzionare per sempre il settore dell’imaging. Lo si apprende da un brevetto depositato dalla compagnia in Giappone.

Nel documento (numero 2013-187834) viene descritto un metodo per realizzare il montaggio dell’unità sensore con una maggiore precisione. Infatti, in passato Nikon aveva già depositato domande di brevetto simili, ma quella più recente è maggiormente accurata. Rispetto agli obiettivi, nelle macchine fotografiche i sensori sono solitamente fissi e in genere non removibili, almeno da un fotografo di medio livello, motivo per cui i megapixel vengono utilizzati dai produttori come strumento di marketing.

Avere però più megapixel non significa necessariamente essere in possesso di una fotocamera migliore, ma appare chiaro come l’introduzione di un sensore intercambiabile potrebbe cambiare di molto le carte in tavola sulle possibilità fornite da un sistema del genere. Acquistare un corpo macchina ed essere in grado di cambiare il sensore a seconda delle proprie esigenze – o rimuoverlo per pulirlo – potrebbe infatti rappresentare una soluzione ideale per i professionisti.

Si tratta comunque di una domanda di brevetto e non è certo che Nikon decida davvero di introdurre tale tecnologia nelle proprie fotocamere. Avendo però depositato più proprietà intellettuali a riguardo, è possibile che in futuro si veda una macchina fotografica caratterizzata da un’innovazione di questo tipo: chissà, magari più avanti nel tempo oltre alle ottiche intercambiabili si potrà sostituire anche il sensore.

Fonte: Nikon Rumors • Via: Ubergizmo • Notizie su: