QR code per la pagina originale

Tom Clancy è morto

È morto all'età di 66 anni Tom Clancy, scrittore che ha dato vita al genere letterario definito techno-thriller ispirando anche decine di videogiochi.

,

Si è spento all’età di 66 anni Thomas Leo Clancy Jr., noto in tutto il mondo come Tom Clancy, scrittore e sceneggiatore statunitense divenuto celebre soprattutto per i suoi romanzi incentrati su spionaggio e scenari bellici. Dalla sua penna hanno tratto ispirazione sia il mondo del cinema che quello dei videogiochi, con decine di produzioni approdate sia sul grande schermo che su PC e console. L’ultimo videogame, intitolato Splinter Cell: Blacklist, ha fatto il suo debutto in agosto, mentre è fissato per il prossimo anno l’esordio di Tom Clancy’s The Division.

Nato il 12 aprile 1947 a Baltimora, fin dall’infanzia si appassionò al mondo militare, tanto da provare ad entrare nell’esercito. La possibilità gli fu negata a causa della forte miopia di cui soffriva, così intraprese una carriera da assicuratore. La sua propensione per la scrittura lo portò al successo nel 1984, con la pubblicazione del primo romanzo “La grande fuga dell’Ottobre Rosso”, da cui fu poi tratto il lungometraggio “Caccia a Ottobre Rosso”. I fatti narrati fanno riferimento ad un episodio realmente accaduto, con una nave sovietica protagonista di una diserzione nei mari della Svezia. La sua cura quasi maniacale nel ricostruire i contesti rappresentati all’interno dei libri gli è valsa la fiducia nei piani alti dell’esercito americano, che in cambio di pareri e analisi offrono a Tom Clancy la possibilità di imbarcarsi su mezzi da battaglia di ogni tipo.

La notizia del decesso è stata confermata alla redazione del New York Times direttamente dall’editore, come si può leggere nel tweet allegato. Nessuna informazione precisa sulle cause della morte, avvenuta in ospedale. Ritenuto uno dei fondatori del genere techno-thriller (o thriller tecnologico), Tom Clancy lascia quattro figli e un’eredità significativa dal punto di vista letterario. Senza il suo contributo, serie come Splinter Cell, Ghost Recon e H.A.W.X. non sarebbero mai esistite.

Fonte: Kotaku • Notizie su: ,