QR code per la pagina originale

Candy Crush e Breaking Bad su Samsung Galaxy Gear

Lo smartwatch Samsung può eseguire alcune applicazioni Android e riprodurre video. L'opzione USB Debug consente di installare i file APK.

,

Dalle prime recensioni pubblicate in Rete sembra che il Samsung Galaxy Gear sia un gadget da 300 euro piuttosto inutile. Ars Technica però ha scoperto che lo smartwatch può diventare una piattaforma di hacking. Il piccolo orologio digitale non possiede la potenza di elaborazione dei moderni smartphone, ma è comunque in grado di eseguire alcune app Android e riprodurre brevi video. Dato che il Galaxy Gear non può accedere ad Internet, l’unico modo per installare le app è sfruttare lo spazio di storage interno.

La specifiche tecniche dello smartwatch sono adeguate per le funzioni che deve svolgere, ovvero visualizzare le notifiche provenienti dallo smartphone collegato via Bluetooth: display da 1,6 pollici, processore da 800 MHz, 512 MB di RAM e 4 GB di memoria flash. A parte la dimensione dello schermo, il Galaxy Gear è più potente dei primi terminali Android. Al momento non c’è modo di ottenere l’accesso root, quindi è impossibile installare le app Google, ma il gadget può eseguire alcuni giochi, tra cui Candy Crush. È possibile anche utilizzare un launcher alternativo (Nova Launcher), anche se l’usabilità non è ottimale su un display così piccolo.

Per effettuare il sideloading delle app è necessario innanzitutto installare sul computer l’Android Debug Bridge (ADB), incluso nell’Android SDK, collegare lo smartwatch alla porta USB tramite la base di ricarica e attivare l’opzione USB Debug nelle impostazioni. Per caricare sul Galaxy Gear un file APK bisogna usare la riga di comando e scrivere adb install [nome file]. L’applicazione verrà mostrata sulla schermata Apps. Per copiare un file video occorre invece il comando “push” con una destinazione, ad esempio adb push breakingbad.avi /sdcard/movies.

Se Samsung ridurrà il prezzo e quando saranno disponibili ROM custom, il Galaxy Gear potrebbe diventare un oggetto molto interessante.