QR code per la pagina originale

Le vincitrici di APP4MI

Premiate le migliori applicazioni capaci di sfruttare gli open data di Milano. Tra le categorie, turismo, mobilità, sport, risparmio energetico.

,

Sono stati annunciati i vincitori di App4Mi, progetto lanciato dal Comune di Milano, RCS e l’incubatore di startup Digital Magics che ha premiato le dieci applicazioni più interessanti e originali delle 64 che hanno utilizzato gli Open Data messi a disposizione dall’Amministrazione milanese. Un montepremi totale di 20.000 euro e stage per i vincitori.

Tempo libero, salute, mobilità, risparmio energetico, tra i temi portanti di questo concorso molto speciale, che ha utilizzato gli open data di una grande città per creare applicazioni pensate nell’ottica di Expo 2015. E Milano si sente molto, già a partire dai nomi delle prime tre classificate: Quolimi, Mirami e Milano.Life. Nella foto in alto un momento della premiazione di ieri alla sala Buzzati di via Solferino. Sul palco da sinistra: Enrico Gasperini, presidente di Digital Magics; Roberto Battaglia, responsabile servizio Formazione di Intesa Sanpaolo; Cristina Tajani, Assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca del Comune di Milano; Sergio Mancuso, vice direttore generale del Comune di Milano; Alceo Rapagna, Chief Digital Officer di RCS MediaGroup.

Le vincitrici per categoria

Le startup (alcune già esistenti, altre potenziali) sono state scelte e premiate da una giuria composta da personalità di spicco del mondo dell’innovazione digitale: 6 applicazioni tematiche e 3 considerate le migliori in assoluto. Un decimo premio di duemila euro è stato assegnato alla app più votata dal pubblico sul sito app4mi.it. Hanno vinto mille euro ciascuna per le rispettive categorie:

  • Turismo e tempo libero: Milano.Life. L’applicazione mostra i luoghi di interesse e spiega come raggiungerli, utile sia per i turisti che per gli abitanti di Milano. È stata ideata da Alessio Vinerbi.
  • Cultura: That’s app. Indica con grafica accattivante gli eventi d’arte
    contemporanea, attuali e futuri, corredando le informazioni con schede informative dettagliate e immagini. È stata ideata da Andrea Amato, Elisabetta Bolasco, Caterina Failla, Federica Roserba, Francesca Baglietto, Giulia Restifo, Luca Corti, Stefano Fattorusso e Tim Julian Ohlenburg.
  • Mobilità, traffico e trasporti: Milano Easy Parking. Un’app che permette di parcheggiare più agevolmente a Milano e ricorda al conducente zona di parcheggio dell’auto e quando scade il permesso per la sosta. È stata ideata da Dario Costa e Fabrizio Galeazzi.
  • Green: Ecomilano. Pensata con una logica semplice e intuitiva evidenzia i servizi ecologici e sfrutta la realtà aumentata. È stata ideata da Angelo Gallarello.
  • Sociale e Sanitaria: Dove si butta, permette di costruire un database geolocalizzato per la raccolta differenziata, diffonde notizie e stimola la comunità a dare il proprio contributo. Ideata da Giovanni Maggini.
  • Disabilità: Milano4All. Permette di verificare l’accessibilità dei luoghi pubblici attorno all’utente, grazie al gps dello smartphone, selezionando il tipo di disabilità. Le caratteristiche e i commenti dell’esperienza del disabile sono condivise sui social. Ideata da Andrea Gerino.
Prima classificata ad APP4MI è Quolimi, un servizio web che sfrutta gli OpenData del Comune di Milano per fornire una valutazione sintetica di un indirizzo sulla base di categorie che caratterizzano la vivibilità della zona.

Prima classificata ad APP4MI è Quolimi, un servizio web che sfrutta gli OpenData del Comune di Milano per fornire una valutazione sintetica di un indirizzo sulla base di categorie che caratterizzano la vivibilità della zona.

Le prime tre assolute

Per le migliori app in assoluto la prima classificata è Quolimi, pensata e realizzata da Luca Campanini, Andrea Clerici, Gianfranco Netti e Claudio Rava che vincono complessivamente seimila euro. La app fornisce una valutazione sintetica della vivibilità di un indirizzo di Milano aggregando molti dataset di natura diversa con una grafica semplice e chiara.
La seconda classificata è MiraMi, che permette di scoprire i punti di attrazione più vicini e suggerisce i luoghi di interesse puntando semplicemente lo smartphone. È stata ideata da Nazzareno Cantalamessa che si è aggiudicato quattromila euro.
Terza classificata, con un premio di duemila euro, è Milano.Life già premiata nella categoria Turismo e tempo libero.

La app più votata sul sito www.app4mi.it è BiciMI4Social, di Antonio Scardigno, Stefania Anna Scardigno e Raffaella Spera. La loro applicazione è dedicata alla gestione della mobilità in bicicletta attraverso il bike sharing ed è pensata in modo social con la possibilità di creare e condividere percorsi e di segnalare eventuali problemi sul percorso.

Fonte: app4mi • Notizie su: ,