QR code per la pagina originale

Direct3D 11 per giocare su Xbox One e Windows 8.1

Microsoft ha elencato alcuni vantaggi derivanti dall'uso delle Direct3D 11.2 sul nuovo sistema operativo e sulla futura console.

,

Tra il 17 ottobre e il 22 novembre Microsoft porterà sul mercato due nuovi prodotti che permetteranno agli appassionati di giocare con i prossimi titoli, sfruttando l’ultima versione delle librerie DirectX. La Xbox One e Windows 8.1, infatti, condividono buona parte del codice e ciò semplifica lo sviluppo delle applicazioni e dei giochi cross-platform. In particolare, l’hardware della console permette di trarre beneficio dalle Direct3D 11.2 per l’elaborazione grafica, fornendo agli utenti un’esperienza videoludica mai vista prima.

Da oltre 15 anni, Direct3D rappresenta l’ingrediente principale per “cucinare” la grafica 3D nei giochi. Durante questo intervallo di tempo, Microsoft ha introdotto diversi miglioramenti, anche con la collaborazione dei produttori di GPU e degli sviluppatori di videogiochi. Oggi tutte le funzionalità disponibili su Windows 8.1 sono presenti anche sulla Xbox One. Le Direct3D 11.2 consentono di ridurre il “runtime overhead” e offrono agli sviluppatori la possibilità di sfruttare il completo potenziale della console.

Microsoft ha elencato le cinque novità principali integrate nelle Direct3D 11.2 per Windows 8.1, che presumibilmente sono presenti anche sulla Xbox One:

  • La nuova feature hardware, Tiled Resources, consente alla GPU di gestire in modo efficiente l’enorme volume di dati, offrendo un elevato livello di dettaglio, senza ridurre le prestazioni.
  • Visual Studio include nuovi strumenti per l’analisi e il debugging del codice dei giochi Direct3D 11.
  • Le prestazioni durante l’esecuzione dei calcoli sono migliorate con l’accesso alla memoria condivisa tra CPU e GPU.
  • Il nuovo modello di programmazione permette di ridurre la complessità del codice e di velocizzare la compilazione.
  • L’accelerazione in hardware e l’overhead ridotto permette di migliorare le prestazioni durante il gioco sui dispositivi mobile con display ad alta risoluzione.

Le Tiled Resources sono l’esempio più evidente della collaborazione tra Microsoft, sviluppatori e produttori di schede video. Lo sviluppo, iniziato nel 2009, ha permesso di offrire la migliore esperienza di gioco, prima su Windows 7 e Xbox 360, e oggi su Windows 8.1 e Xbox One.