QR code per la pagina originale

Problemi di GPU per i MacBook Pro del 2011

Problemi alle GPU AMD dei MacBook Pro prodotti nel 2011: gli utenti sperimentano linee a schermo e blocco del laptop, forse a causa del surriscaldamento.

,

Un problema alle schede grafiche dei MacBook Pro prodotti nel 2011 sta lasciando gli utenti sbalorditi, perché richiede la sostituzione dell’intera scheda logica. È quanto si apprende dai forum di supporto Apple, dove si spiega come le GPU AMD smettano improvvisamente di funzionare correttamente, rendendo così il laptop inutilizzabile.

Macchie a schermo, linee, sfarfallii, blocco del computer e avvio negato: sono questi i malfunzionamenti di alcuni MacBook Pro dotati di GPU AMD Radeon 6490M, 6750M e 6970M. La causa della problematica non è al momento nota, ma vi è stato un precedente con i MacBook Pro e gli iMac prodotti tra il 2006 e il 2007, con le GPU ATI Radeon X1600 affette dagli stessi difetti. La ragione più probabile potrebbe essere quindi quella del calore.

Rifacendosi sempre al passato – e specificando come l’inferenza non sia diretta, perché la questione odierna non è affatto detto sia della stessa natura – l’elevato surriscaldamento dei circuiti può portare alla dissaldatura del chip della scheda grafica, con le conseguenze a schermo citate poc’anzi. Proprio per la Radeon X1600 sul Web si trovano numerose guide per ripristinare i contatti, con una procedura poco ortodossa e poco sicura che prevede di portare la scheda logica ad altissime temperature.

Apple non ha al momento riconosciuto il difetto, né ha provveduto a un’eventuale soluzione, ma non è da escludersi che l’azienda sostituisca le parti difettose anche al di fuori della normale durata della garanzia, qualora il malfunzionamento affliggesse un gran numero di utenti anziché qualche sporadico caso. Nel frattempo, però, pare che non vi sia molto da fare per tutti i possessori vittime dei continui artefatti visivi: riavviare il laptop non porta ad alcun miglioramento, mentre il difetto aumenta con l’uso. Alcuni utenti suggeriscono di installare, come soluzione temporanea, uno di quei software che permettono di regolare a piacere la velocità delle ventole, così da mantenere una ventilazione più adeguata rispetto a quella di default voluta da Apple. Tra i più noti, certamente SMC Fan Control.

Galleria di immagini: Apple MacBook Pro 2011