QR code per la pagina originale

Windows Phone: la mancanza di app è un problema

Per attirare gli sviluppatori è necessario prima incrementare il market share. L'obiettivo potrebbe essere raggiunto con il supporto per i phablet full HD.

,

Microsoft non ha previsto il rilascio di una major release per Windows Phone, ma l’aggiornamento che verrà distribuito nel corso delle prossime settimane dovrebbe consentire una maggiore diffusione del sistema operativo, sopratutto nella fascia alta del mercato. Joe Belfiore, Vice Presidente dalla divisione Windows Phone, ritiene che l’azienda di Redmond stia facendo tutto il necessario per spingere la piattaforma e cercare di colmare il divario da iOS e Android. Forse l’unico aspetto da migliorare è il catalogo delle applicazioni.

Come è noto, Microsoft ha praticamente abbandonato Windows Phone 7.x per concentrare le risorse sullo sviluppo di Windows Phone 8. Questa edizione del sistema operativo ha già ricevuto tre update, l’ultimo dei quali, noto come Update 3 o GDR3, ha introdotto il supporto per i processori quad core e per i display full HD dei phablet. Le novità, in termini di funzionalità, prestazioni e stabilità, sono numerose. Durante l’intervista rilasciata al sito AllThingsD, Belfiore ha sottolineato che l’azienda ha fatto finora un lavoro prezioso, sebbene molte persone non ne siano consapevoli.

I primi due aggiornamenti erano principalmente indirizzati agli smartphone di fascia medio-bassa. Ciò ha permesso di incrementare le vendite nei mercati emergenti, dove il Nokia Lumia 520 ha riscosso un enorme successo. Le vendite dei terminali Windows Phone hanno superato quelle dell’iPhone in India e America Latina. Con Windows Phone 8 Update 3, invece, sono state introdotte funzionalità high-end. L’obiettivo è quindi competere in un settore dominato sopratutto dai phablet Android. «Siamo piccoli, ma cresceremo velocemente», ha dichiarato Belfiore.

Galleria di immagini: Windows Phone 8 GDR3, screenshot

Per rendere la piattaforma mobile più attraente per gli sviluppatori è necessario vendere più smartphone e incrementare il market share. Solo così arriveranno su Windows Phone tutte le applicazioni più diffuse, come Instagram e Vine, già presenti sugli store dei sistemi operativi concorrenti. Il supporto per i phablet, dispositivi sempre più richiesti dai consumatori, potrebbe aiutare Microsoft a raggiungere l’obiettivo desiderato.