QR code per la pagina originale

HTC farà altri tablet e dispositivi indossabili

Il CEO di HTC vuole concentrarsi maggiormente sullo sviluppo di nuovi prodotti, e guarda oltre gli smartphone: ha un interesse per tablet e smartwatch.

,

Il CEO di HTC ha comunicato la necessità di trasferire alcuni incarichi operativi al presidente dell’azienda Cher Wang, nell’obiettivo di dedicarsi personalmente allo sviluppo di nuovi prodotti. Lo ha confermato il dirigente stesso durante una recente intervista concessa al Financial Times, in occasione della quale ha parlato anche del futuro arrivo di nuovi tablet e dell’interesse che HTC ha per i dispositivi indossabili, come gli smartwatch.

«Mi sono occupato di troppe cose. Ho bisogno di essere più concentrato sull’innovazione e sul portfolio prodotti», sottolinea Peter Chou, attuale amministratore delegato della casa taiwanese. La decisione di delegare alcuni compiti al presidente Wang deriva dunque dalla necessità di migliorare i prodotti della propria azienda: la sua priorità è quella di concentrarsi sugli smartphone di fascia media e bassa, dato che «la perdita di market share è causata principalmente dal segmento medio e di fascia entry-level».

La dirigenza HTC ha comunque mostrato un grande interesse a muoversi al di là degli smartphone: i piani della società per il proprio futuro includono infatti anche i tablet e i dispositivi indossabili. HTC non rilascia una tavoletta digitale dal 2011, ovvero ai tempi dell’HTC Flyer, e tornerà in tale segmento di mercato «non appena ciò che verrà fuori sarà bello e dirompente». Purtroppo non sono stati forniti dettagli su eventuali tempistiche di lancio, ma la casa si limita esclusivamente a ribadire la propria volontà di distinguersi dagli altri produttori rivali che operano in tale mercato.

Per quanto riguarda i dispositivi indossabili, per la prima volta l’azienda ha confermato di aver collaborato, qualche anno fa, con Microsoft per lo sviluppo di uno smartwatch, ma il progetto è stato successivamente abbandonato. Il CEO di HTC definisce gli orologi finora introdotti nei negozi come un puro esercizio di stile, che non vengono realmente incontro a un bisogno dell’utente; la tecnologia indossabile è a suo parere attualmente immatura e per questo la società si impegnerà a innovare su tal fronte. È lecito dunque ipotizzare che, quando HTC lancerà un proprio orologio, lo farà perché in grado di soddisfare i bisogni del cliente.

HTC sta attraversando oggi un grande periodo di crisi economica, e secondo gli analisti la situazione non è destinata a migliorare nei prossimi tempi. Entrando in ulteriori segmenti di mercato ed espandendo quelli in cui è già entrata, l’azienda spera di contare su nuovi prodotti innovativi con cui attirare l’interesse dei consumatori e riconquistare così una buona quota di market share a livello globale.

Fonte: Financial Times • Via: Android Authority • Immagine: HTC • Notizie su: , ,