QR code per la pagina originale

Nokia Lumia 2520: le prime opinioni

Pollice alto per il primo tablet Nokia: il Lumia 2520 viene promosso per design, ergonomia, display e performance; sotto esame rimane Windows RT.

,

I primi giornalisti accorsi ad Abu Dhabi per il Nokia World 2013 hanno alzato il pollice: il Nokia Lumia 2520, ossia il primo tablet dell’azienda prossima ad entrare nel gruppo Microsoft, è stato promosso. Premiata la qualità del dispositivo, premiate le performance, premiato il coraggio di mettere in campo uno sforzo importante pur investendo sul discusso Windows RT. Per aver successo, il tablet dovrà sfidare molti preconcetti, ma lo farà con la forza di un concept ben studiato e di un design ben concepito.

Il primo tentativo Nokia di sviluppare un tablet è lodevole […] (The Next Web)

Nokia Lumia 2520

Vedi tutte le immagini

The Verge spiega di aver avuto una impressione estremamente favorevole soprattutto dall’impatto con il display: il Lumia 2520, forte di una definizione pari a 1920 x 1080 (Full HD), mostra un’alta qualità delle immagini dietro la protezione di un Gorilla Glass 2 e le performance rimangono tali anche in condizioni di difficile luminosità (quale un ambiente esterno illuminato a giorno). Nokia del resto lo ha precisato fin dai primi annunci alla stampa: «La libertà è quando puoi usare il tuo tablet dove e quando vuoi. Nokia Lumia 2520 ha uno schermo ad alta risoluzione HD che ti permette una massima leggibilità anche alla luce naturale». Unanime l’opinione sull’angolo di visione: pollice alto anche sotto questo punto di vista, considerato strategico per il giudizio sull’esperienza d’uso in vari contesti.

Il design è stato descritto come perfettamente lineare con il passato della gamma Lumia: una sorta di Nokia Lumia 720 ingrandito, portando lo schermo a 10,1 pollici. Gradevole la gamma cromatica scelta, anche in questo caso in linea con la storia della famiglia Lumia: nero, azzurro, bianco e rosso. Leggero (615 grammi) e facile da impugnare (8,9 millimetri di spessore per un form factor da 26,7×16,8 centimetri).

Ma il cruccio dei detrattori era, è e sarà il sistema operativo ospitato: Windows RT. A differenza del passato, il Nokia Lumia 2520 ha però validi argomenti da portare avanti. Anzitutto, v’è il processore Quad-core Snapdragon 800 da 2,2 GHz a puntellare le performance del disposito e l’esperienza d’uso delle varie applicazioni (con vantaggi apprezzabili anche e soprattutto in ambito gaming); inoltre v’è un aggiornamento di Windows 8.1 che consegna alla variante RT notevoli vantaggi sotto molti punti di vista; infine v’è l’arrivo di una applicazione come Instagram all’interno dello store Microsoft a ricordare come l’offerta comprenda ormai tutte le app più utilizzate e la questione numerica sia ormai più uno sfoggio muscolare che non una reale differenza penalizzante per il mondo Windows.

Il 2520 è impressionante dal punto di vista tecnico (Techcrunch)

Apprezzata anche la Power Keyboard: la tastiera è considerata particolarmente utile per le applicazioni di produttività (occorre ricordare come Office sia parte integrante dell’offerta Windows RT) ed il “plus” di carica che porta in dote non potrà che essere apprezzato per coloro i quali debbono lavorare sul device lontano da fonti accessibili di alimentazione.

Speciale: Lumia 2520

Non mancano infine le sinergie pensate per esprimere al meglio il potenziale dell’intera gamma Lumia:

Puoi modificare e trasferire foto e video dal tuo smartphone al tuo tablet, con un solo gesto! Salvare le tue destinazioni HERE preferite sul tuo tablet e poi vederle dal tuo smartphone, non è mai stato così veloce. E la tua musica? Sincronizzala e buon divertimento.

Sebbene Nokia e Microsoft siano ormai unite da comune destino, prima della chiusura dell’affare vi sarà il tempo per le ultime scaramucce: il tablet si posiziona immediatamente come anti-Surface per eccellenza ed il recente aggiornamento del dispositivo Microsoft non fa che alzare il tasso qualitativo dei dispositivi disponibili sotto il cappello di Windows RT. Nokia da parte sua ha riversato nel tablet tecnologia di prestigio (partendo dalla fotocamera da 6,7 MP con ottica Carl Zeiss, fino ai 32GB di memoria disponibile) pur conservando un prezzo di basso profilo quali i 499 dollari dell’esordio.

La dimensione del display è una caratteristica in prospettiva molto importante per il mondo Lumia. In un colpo solo, infatti, il gruppo ha annunciato due device da 6 pollici ed uno da 10,1 pollici; contemporaneamente, Microsoft ha distribuito un aggiornamento per Windows Phone (il prossimo si chiamerà “Black” ed arriverà ad inizio 2014) per estendere la definizione contemplata dal sistema operativo. Queste mosse aprono nuovi orizzonti agli sviluppatori, i quali potranno così in tempi relativamente brevi portare sul marketplace (sia Windows che Windows Phone, in attesa di una futura fusione) nuove creazioni pensate per display più generosi. Il Lumia 2520 non potrà che trarne forte giovamento, poiché le app disponibili vanno ad esaltare il carico potenziale che il gruppo ha voluto riversare nel dispositivo.

Occorre ricordare infine come il tablet giunga sul mercato con alcune caratteristiche particolarmente apprezzabili in ambito professionale: Office, anzitutto, portando così le qualità della suite Microsoft anche sotto i controlli touch del tablet; Internet Explorer 11, browser che alza il potenziale online grazie a migliori performance, maggior accessibilità ed ottimizzata compatibilità; Here Maps e Here Drive+, che trasformano il tablet in un navigatore satellitare d’eccellenza. Se a tutto ciò si aggiunge la connettività LTE, ecco dipinto il quadro di un dispositivo a tutto tondo, condito della giusta dose di ambizione e pronto a sfidare i detrattori di Windows RT con la forza del software che la stessa Nokia riversa nell’offerta del device.