QR code per la pagina originale

FIFA 14: i punti di forza su Xbox One e PS4

EA Sports illustra i punti di forza principali di FIFA 14 su Xbox One e PlayStation 4: la simulazione è pronta per il grande salto sulle console next-gen.

,

FIFA 14 ha già fatto il suo debutto a fine settembre sulle piattaforme videoludiche attualmente disponibili sul mercato e il mese prossimo si appresta ad abbracciare anche le console next-gen. La simulazione calcistica è infatti tra i giochi per Xbox One e PS4 più attesi, che sui nuovi hardware di Microsoft e Sony potrà beneficiare dell’engine Ignite sviluppato quest’anno da EA Sports. La software house è intervenuta sul sito ufficiale per illustrare quelle che saranno le caratteristiche principali del titolo sulle piattaforme di prossima generazione.

Tecnica suprema

Grazie alla potenza di calcolo offerta dalle next-gen e al motore Ignite, FIFA 14 offrirà 1.000 animazioni inedite per movimenti e comportamenti degli atleti in campo. Tra queste nuove tipologie di appoggi per i compagni, tocchi ad effetto, pallonetti, tiri scoccati in equilibrio precario, giravolte, reazioni agli errori e altro ancora. Per la prima volta nella serie, più di due giocatori si troveranno a contendersi i palloni alti, con nuovi colpi di testa da controllare in modo più preciso.

Istinti avanzati

La tecnologia permette di basare le decisioni su più fotogrammi, con il risultato che i calciatori appaiono più consapevoli di ciò che succede intorno a loro. È dunque possibile effettuare una finta o saltare il difensore in scivolata a seconda della situazione. Complessivamente, tutta l’azione in campo appare più fluida e dinamica: gli atleti che interagiscono anche con lo staff a bordo campo, si precipitano verso i raccattapalle per velocizzare la rimessa in gioco e i saltatori prendono posizione prima di un corner.

Movimenti realistici

Il sistema di movimento è stato reso più realistico, grazie all’impiego di più animazioni per ogni azione. È stato eliminato il cosiddetto “effetto pattinamento” e gli spostamenti sembrano obbedire a leggi biomeccaniche per spostare il peso del corpo da una gamba all’altra durante la corsa. Rivoluzionati anche gli scatti, con i giocatori che acquistano velocità gradualmente. Per questo motivo, abusare della velocità dei singoli sul breve alla lunga potrà rivelarsi azzardato.

Ambienti più vivi

EA Sports ha posto molta attenzione agli stadi di FIFA 14. Il pubblico è finalmente visualizzato in 3D e partecipa reagendo in modo dinamico all’andamento delle partite. La nuova funzione Regista, inoltre, sfrutta più di dodici telecamere posizionate intorno al campo per riprendere diversi giocatori e creare replay spettacolari.

A tutto questo si aggiunge poi un framerate costante a 60 fps e un rendering dei tessuti che mostra le divise in modo quasi realistico. Gli effetti particellari utilizzati sull’erba o sulle pozze d’acqua in campo contribuiscono infine a rendere la versione next-gen di FIFA 14 la simulazione calcistica più avanzata di sempre. Il titolo debutterà il 22 novembre su Xbox One e il 29 novembre su PlayStation 4.