QR code per la pagina originale

OS X Mavericks, installare da ISO e chiavetta USB

Istruzioni per realizzare una chiavetta USB o un DVD di boot per l'installazione di OS X Mavericks, evitando così il download ripetuto.

,

OS X Mavericks, il nuovo sistema operativo gratuito per Mac, è stato rilasciato da poco più di 24 ore in forma esclusiva di digital delivery. Per l’utente può essere però utile realizzare un supporto fisico all’installazione, soprattutto quando quest’ultima non va a buon fine, quando si rende necessaria la formattazione dell’intero disco fisso oppure quando si vuole installare il sistema su più computer. Fortunatamente, la procedura per realizzare una chiavetta USB di OS X Mavericks che funga da boot, oppure una ISO da masterizzare, è semplicissima.

Chiavetta USB di OS X Mavericks

Per la realizzazione di una chiavetta USB per installare OS X Mavericks è necessario essere in possesso del pacchetto di installazione, di un Mac con OS X 10.6.8 o superiore e di una chiavetta USB da almeno 8 GB. Il primo passo del procedimento, come lecito attendersi, è il download del software – 5,29 GB – da Mac App Store. Anche chi avesse già scaricato e installato OS X Mavericks, e non avesse fatto una copia del software, dovrà riscaricare di nuovo l’applicazione poiché OS X, dopo l’installazione, cancella il file.

Terminato lo scaricamento, anziché avviare la procedura di installazione si apra la cartella Applicazioni per verificare la presenza del file Installa Mac OS X Mavericks. A questo punto, si inserisca la chiavetta USB e si apra Utility Disco. Si selezioni dalla colonna di sinistra la periferica e si proceda alla formattazione (comando Inizializza) con formato “Mac OS X Esteso (journaled)” (opzione predefnita) e nome a piacere, possibilmente senza spazi (noi abbiamo scelto Untitled).

Chiavetta Mavericks

Chiavetta Mavericks, Utility Disco

Con la chiavetta sempre inserita, si apra una finestra del Terminale e si digiti la seguente sequenza, premendo invio alla fine e inserendo la password quando richiesto. La procedura, va notato, può essere eseguita solo se si posseggono i privilegi di amministratore sul computer in uso.

sudo /Applications/Install\ OS\ X\ Mavericks.app/Contents/Resources/createinstallmedia --volume /Volumes/Untitled --applicationpath /Applications/Install\ OS\ X\ Mavericks.app --nointeraction

Fate attenzione a cambiare la voce Untitled (da noi evidenziata in rosso) con il nome che avete dato alla chiavetta USB nel passaggio precedente.

Mavericks da terminale

Mavericks da terminale

Dopo una ventina di minuti, ovvero quando a schermo verrà visualizzato il messaggio “Done”, la chiavetta sarà pronta per essere utilizzata. La si inserisca nel Mac di destinazione e all’avvio del computer si mantenga premuto il tasto ALT/OPTION, scegliendo “OS X Installation Disk” come drive di avvio.

DVD di OS X Mavericks da un’ISO

Creare un DVD di Mavericks è una procedura molto più veloce rispetto alla chiavetta USB, anche se quest’ultima consentirà un’installazione più rapida del sistema operativo.

Dopo aver scaricato OS X Mavericks da Mac App Store, dalla cartella Applicazioni si individui l’applicazione relativa. Con il tasto destro si scelga l’opzione “Mostra Contenuto Pacchetto” e, dalla cartella Content/Shared, si copi l’immagine DMG chiamata InstallESD. Si apra quindi Utility Disco, si prema l’icona Masterizza e si indichi il percorso della copia di InstallESD. Attenzione, però: essendo il file da 5,29 GB, serve un masterizzatore capace di gestire i DVD a doppio strato.

Galleria di immagini: OS X Mavericks, foto ufficiali

Fonte: LifeHacker • Via: Ars Technica • Immagine: Ars Technica • Notizie su: , , ,