QR code per la pagina originale

Niente più Nintendo Wii per l’Europa

Stop all'arrivo di Nintendo Wii sul territorio europeo: l'azienda giapponese ferma ufficialmente la distribuzione della console nel vecchio continente.

,

Chi desidera acquistare Nintendo Wii lo faccia in fretta. Presto la console non sarà più disponibile sugli scaffali dei negozi europei, come confermato oggi da un portavoce dell’azienda giapponese sulle pagine di MCV. La notizia segue di pochi giorni quella relativa allo stop della produzione, giunta a quasi sette anni dall’arrivo sul mercato. Durante il suo ciclo vitale, la piattaforma ha venduto oltre 100 milioni di unità in tutto il mondo.

Le importazioni di Wii in Europa sono state interrotte. Ciò nonostante, ci sono ancora molte possibilità per chi vuole giocare con i titoli Wii e godere dell’esperienza di gameplay offerta dalla piattaforma.

La decisione è stata presa con tutta probabilità nel tentativo di favorire la diffusione di Wii U, lanciata da ormai quasi un anno anche in Europa ma non ancora capace di replicare il successo ottenuto dal predecessore.

Wii U, l’ultima console domestica di Nintendo, è retrocompatibile con quasi tutto il catalogo di giochi e accessori Wii, così potete utilizzare una vasta libreria di titoli su disco o scaricabili, semplicemente passando alla Wii Mode su Wii U.

Nell’occasione Nintendo precisa che lo stop non riguarda invece Wii Mini, la versione compatta ed economica della piattaforma disponibile anche in Italia dalla scorsa primavera.

Inoltre, Wii Mini è disponibile in tutta Europa, per offrire il gameplay di Wii con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Wii Mini si concentra esclusivamente sui giochi, con un catalogo di oltre 1.200 titoli su disco tra i quali scegliere.

La piattaforma continuerà invece ancora per qualche tempo ad arrivare nei negozi americani. Si sta dunque per chiudere ufficialmente un’era, con la console che ha introdotto ufficialmente il concetto di motion controller applicato al gaming pronta ad andare in pensione. Tra un mese si aprirà invece la next-gen, con l’arrivo di PS4 e Xbox One.