QR code per la pagina originale

Dragon Age: Inquisition rinviato al 2015?

Secondo Electronic Arts l'uscita di Dragon Age: Inquisition potrebbe slittare al 2015, a causa di ritardi nello sviluppo e ragioni prettamente finanziarie.

,

Uno dei titoli più attesi da chi acquisterà una console next-gen, almeno dagli appassionati del genere RPG, rischia di mancare l’appuntamento con il mercato nel 2014. Stiamo parlando di Dragon Age: Inquisition, nuovo capitolo della serie sviluppata da BioWare e pubblicata da Electronic Arts, la cui uscita è al momento fissata per il terzo trimestre del prossimo anno. Durante una conferenza finanziaria, il CFO del publisher Blake Jorgensen ha però ipotizzato un ritardo.

Abbiamo sempre saputo che, se Battlefield sarà un successo come crediamo, il prossimo anno ci aspetterà una sfida ancora più difficile. Dobbiamo ricordare che lanceremo anche il nuovo NBA nel 2014, oltre a UFC e The Sims. Potremmo dunque scegliere di rimandare Dragon Age all’anno successivo.

Il possibile slittamento non sembra però dovuto solo all’esigenza di far quadrare i conti, ma anche ad una fase di sviluppo che forse non è andata finora come sperato. Si parla infatti anche della necessità manifestata da parte della software house di avere più tempo a disposizione per portare a termine il progetto raggiungendo gli standard qualitativi prefissati.

Dragon Age: Inquisition rappresenta il terzo capitolo della saga inaugurata nel 2009, con il secondo capitolo disponibile nel 2011. Questa volta l’uscita avverrà su PC, Xbox 360 e PlayStation 3, oltre che sulle piattaforme di nuova generazione Xbox One e PlayStation 4. A muovere il comparto grafico sarà il motore Frostbite 3, lo stesso in azione su titoli come Battlefield 4, Need for Speed: Rivals e Mirror’s Edge 2. Per quanto riguarda il gameplay, le prime dichiarazioni parlano di uno stile che andrà a strizzare l’occhio agli esponenti open world del genere, uno su tutti The Elder Scrolls V: Skyrim. Le premesse sono buone, non resta che attendere maggiori informazioni sull’uscita.

Fonte: PSU • Notizie su: