QR code per la pagina originale

WhatsApp per Android, download e istruzioni

Tutto ciò che bisogna sapere sulla versione Android di WhatsApp: come scaricarla, installarla, attivarla, nonché funzionalità e modello a pagamento.

,

WhatsApp per Android ha raggiunto cifre record ed è una delle applicazioni più scaricate e usate sull’ecosistema dei prodotti con il sistema operativo Google. È supportato da tutti gli smartphone Android a condizione che eseguano la versione 2.1 o superiore del robottino verde, e che il telefono possa ricevere SMS o chiamate durante il processo di verifica. Non è invece installabile sui dispositivi (come i tablet) con connettività solo Wi-Fi.

WhatsApp è disponibile per il download gratuito su Google Play, e va installata semplicemente come le altre applicazioni. Una volta completato il processo iniziale e lanciata l’app, verrà chiesto un numero di telefono che serve per ricevere un codice via SMS, da inserire poi in WhatsApp oppure da attivare tramite link. Una volta fatto, il servizio di messaggistica accederà alla lista dei contatti memorizzati sul telefono e creerà un’apposita lista, contenente tutti quelli che usano la stessa applicazione. Da quel punto in poi sarà possibile sfruttare tutte le funzionalità della nota applicazione.

WhatsApp, screenshot della versione Android

WhatsApp, screenshot della versione Android (immagine: Google Play).

Come funziona il modello a pagamento

WhatsApp per Android è scaricabile e utilizzabile in via del tutto gratuita per un anno esatto, periodo dopo il quale sarà necessario sottoscrivere un abbonamento, dal costo di 0,89 euro per un anno, di 2,40 euro per tre anni o di 3,34 euro per cinque anni. Si tratta del medesimo modello a pagamento introdotto anche nelle altre versioni dell’app. Il pagamento può avvenire con carta di credito (o di debito), Google Wallet o con Paypal.

Le feature di WhatsApp per Android non differiscono da quelle per le versioni iOS, Windows Phone e per device Nokia della stessa app. Anche in questo caso si potrà dunque usare il proprio smartphone per inviare/ricevere messaggi di testo, messaggi vocali, suoni e filmati. Presente il supporto alle chat di gruppo fino a 30 persone, al messaggio broadcast e la possibilità di bloccare un utente.

Su Google Play sono presenti diverse applicazioni che funzionano come estensione del servizio di messaggistica: tra queste le più popolari sono Paint for WhatsApp (per disegnare invece che scrivere), WhatsSound per WhatsApp (per modificare la propria voce con effetti particolari) e WhatsApp Wallpaper (sfondi da sostituire a quello di default).

Le novità di WhatsApp su Android 4.4 KitKat

La nuova release di Android, la 4.4 KitKat, permette agli utenti di impostare WhatsApp come sistema predefinito per gli SMS, andando dunque a sostituire in tutto e per tutto quello scelto da Google o dal produttore del telefono posseduto. In questo modo è ancora più comodo e veloce inviare un messaggio via WhatsApp agli altri utenti.

Come abilitare le chiamate su Android

A partire da marzo 2015, WhatsApp per Android consente anche di effettuare chiamate gratuite. Per poter accedere a questa funzione occorre aver aggiornato l’app all’ultima versione e quindi ricevere una chiamata da una persona già abilitata.

Lo sblocco della funzione è pertanto una questione di passaparola e di contatti: una volta abilitate le chiamate, sarà possibile tirare dentro l’esperimento i propri amici. Tutto ciò in attesa della versione ufficiale che dovrebbe arrivare entro pochi mesi e che abiliterà le chiamate per tutti.

Fonte: WhatsApp • Notizie su: ,