QR code per la pagina originale

WhatsApp: quanto traffico consuma?

Quanto traffico dati consuma WhatsApp per inviare e ricevere messaggi testuali e multimediali? È possibile usarlo con un piano limitato?

,

WhatsApp è sempre attivo e connesso a Internet, non ha una funzione per scollegarlo poiché si tratta di un servizio di messaggistica pensato per essere sempre connesso, in modo tale che l’utente possa inviare e ricevere i messaggi in qualsiasi momento. Ma quanto traffico dati consuma? Poco, pochissimo, soprattutto per i messaggi di testo.

Esistono due modi per usare WhatsApp, ovvero connettendosi a una rete Wi-Fi oppure a una 3G o 4G LTE. Nel primo caso non vi sarà alcuna ragione per preoccuparsi di un eventuale consumo eccessivo del traffico dati, mentre sotto copertura 3G o LTE è consigliato un abbonamento a un piano dati cellulare, ancora meglio se illimitato.

WhatsApp sfrutta infatti un piano dati cellulare per mandare e ricevere messaggi, proprio come funziona un client email, per cui se non si possiede un piano illimitato l’applicazione potrebbe, a seconda dell’utilizzo, sforare la soglia imposta dall’operatore telefonico di appartenenza. In questo caso l’utente andrebbe a pagare extra in base alle condizioni applicate proprio dal carrier. Comunque WhatsApp consuma davvero poco: si parla solo di un massimo di 5 kilobyte per ogni messaggio testuale a centinaia di Kb per i contenuti multimediali (come fotografie, messaggi vocali o video). In quest’ultimo caso il consumo dipenderà dal peso del file stesso. In stand-by, l’applicazione non registra consumi.

Anche avendo a esempio un piano dati da soli 500 MB al mese, insomma, è possibile usare senza alcuna preoccupazione WhatsApp.

Bisogna infine prestare attenzione ai seguenti punti, tutti esterni all’utilizzo tradizionale dell’app e tutti in qualche modo a pagamento:

  • Se il telefono si trova in modalità roaming vi potrebbero essere dei costi aggiuntivi, a seconda dell’offerta che si ha con il proprio operatore telefonico;
  • WhatsApp non dispone della funzione “Chiamata” e il pulsante [Chiama] all’interno dell’app è associato a quello del proprio telefono. Premendolo si andrà dunque a effettuare una normale telefonata e a pagare in base alle proprie tariffe;
  • Inviare SMS ad amici per invitarli a usare WhatsApp comporterà la spesa definita dal proprio operatore per tutti gli SMS.

Fonte: WhatsApp • Immagine: Flickr • Notizie su: ,