QR code per la pagina originale

Samsung anticipa le sue prossime innovazioni

Samsung anticipa: diventerà produttore di chip, proporrà smartphone pieghevoli, display a 560ppi e telefoni e tablet con una incredibile risoluzione 4K.

,

Samsung ha appena concluso il proprio secondo evento sudcoreano dedicato all’analisi del mercato (Analyst Day), in occasione del quale ha anticipato quelle innovazioni su cui è già al lavoro e che introdurrà nei prossimi anni. Si parla di CPU ARM a 64-bit personalizzate, di display a ben 550ppi e di smartphone e tablet con risoluzione 4K.

In passato, la maggior parte dei principali produttori di chip (come NVIDIA) ha concesso in licenza i processori da ARM mettendoli nelle proprie soluzioni. Altre compagnie invece non hanno seguito la medesima formula, optando su un chip proprietario (come fatto da Qualcomm con gli Snapdragon). Quanto appena annunciato da Samsung significa che anche l’azienda lancerà una propria linea di processori destinati al segmento mobile.

Uno degli annunci più interessanti riguarda i display. Samsung sta infatti sviluppando dei pannelli AMOLED con densità pari a ben 560 pixel per pollice e risoluzione di 2560×1440 pixel. Verranno integrati su smartphone e phablet a partire dal prossimo anno. Se quella tecnologia chiamata WQHD sarà dunque una certezza ta pochi mesi, l’Ultra HD arriverà nel 2015 portando l’incredibile risoluzione 4K sui dispositivi mobile e soprattutto sui tablet. Infine l’azienda introdurrà entro il 2015 i primi dispositivi pieghevoli, come annunciato da poche ore.

Perché Samsung sta svelando tutte queste informazioni? Perché gli investitori sono un po’ preoccupati dalle ultime analisi di mercato. Mentre qualcuno afferma che gli smartphone stanno rapidamente raggiungendo un livello di saturazione, in realtà non è così: vi è un preciso rallentamento nel segmento di fascia alta. È proprio per tale motivo che l’azienda produttrice vuole innovare al più presto possibile, soprattutto in zone chiave quali lo schermo, la memoria e la tecnologia di fabbricazione del chip.

Fonte: Android Beat • Via: Tech2 • Notizie su: ,