QR code per la pagina originale

Instant messaging: il futuro è hands-free

Esistono sempre più modi per comunicare con testi brevi, gratuitamente. E ora anche senza l’uso delle mani, per risolvere i problemi di sicurezza stradale.

,

Nel mondo degli smartphone, comunicare è sempre più facile. E nonostante ci troviamo nel bel mezzo dell’era dell’immagine, i messaggi di testo sembrano non subire nessun tipo di calo di utilizzo. WhatsApp, con i suoi 350 milioni di utenti al mese, sembra un realtà ormai ben consolidata. E anche si stima che vengano inviate tramite questa applicazione oltre 400 milioni di fotografie al giorno, l’immediatezza della chat di testo è ancora il suo utilizzo “core”.

Un utilizzo, quello chat-like, che sembra aver profondamente modificato anche il modo in cui inviamo SMS, il tutto favorito anche dagli abbonamenti “flat” venduti dai principali operatori telefonici in abbinamento agli smartphone. Gli utenti infatti sono sempre meno preoccupati dal numero di messaggi inviati. Ottimizzare tutti gli spazi a disposizione, con buona pace di twitter, non è più una priorità per chi invia un SMS. Ed ecco che i thread iMessage su iPhone diventano delle vere e proprie chat: spezzettate, rapide, sincroniche. Il contenuto è sempre meno curato, la tempestività è tutto. Bisogna poter leggere e rispondere ovunque, anche quando si hanno le mani occupate. Ad esempio, mentre si guida. Per questo iniziano a moltiplicarsi le tecnologie di dettatura messaggi: una per tutti la famosa App Dragon Dictation.

Quello dei messaggi al volante però è diventato ben presto un tema scottante per quanto concerne la sicurezza stradale. E chi, come Ford, di sicurezza se ne intende, ha voluto mettere a punto delle tecnologie sempre più performanti per risolvere il problema alla radice. Nel sistema Ford SYNC, attualmente montato su tutti i modelli Ford, è inclusa la funzionalità di Text Reader, che permette di ascoltare i messaggi letti da una voce computerizzata o di leggerli visualizzati sul display della console nel cruscotto. Sicurezza a parte, la tecnologia Ford SYNC con Text Reader si presta anche a delle intepretazioni ludiche che potrebbero far divertire i vostri figli, i vostri nipoti e perché no, i vostri “migliori amici”.

Una tecnologia hands-free semplice ed efficace che si prepara a rivoluzionare il mondo della messaggistica in movimento, nell’attesa che si riesca a fare davvero tutto senza mani. Anche guidare. E allora, proprio a Ford, in onore alla sua filosofia del “go further”, ci sentiamo di lanciare una sfida: a quando il primo pilota automatico su una city car?

In collaborazione con Ford Italia.

Fonte: Ford Italia • Notizie su: