QR code per la pagina originale

YotaPhone, lancio internazionale a dicembre

YotaPhone vedrà il debutto sul mercato internazionale a partire da dicembre. Si tratta del particolare smartphone dual-screen, di cui uno è di tipo e-ink.

,

Il particolare smartphone con doppio schermo YotaPhone vedrà il debutto sul mercato internazionale a dicembre, prima delle festività natalizie. Lo ha confermato Yota Devices, la società responsabile del progetto, attraverso una email.

Galleria di immagini: YotaPhone, tutte le immagini

YotaPhone non è il primo telefono dual-screen ma è il primo dispositivo in assoluto a integrare un display LCD ad alta risoluzione nella parte frontale, e uno schermo e-ink (a inchiostro elettronico, come quello che trova spazio nei lettori di libri digitali) invece nel retro. È stato mostrato per la prima volta durante il Consumer Electronics Show 2013 di Las Vegas (CES) ed è dunque ormai pronto ad arrivare nei negozi di diversi Paesi.

Non è però ancora stato reso noto se l’imminente lancio riguardi anche l’Italia, e l’eventuale prezzo a cui sarà possibile acquistarlo. Secondo diversi report provenienti dalla Russia, il territorio in cui opera la casa produttrice, il peculiare smartphone sarà disponibile al pubblico con un esborso economico di 500 euro. La dirigenza di Yota Devices non ne ha però mai fornito una conferma.

Lo YotaPhone avrà a bordo un processore dual-core da 1,7 GHz, 2 GB di RAM, una batteria da 1800 mAh, storage da 32/64 GB a seconda dell’opzione scelta, una fotocamera HD frontale e una posteriore da 12 megapixel, connettività 4G LTE, 3G, Wi-Fi, Bluettoth e NFC. Presente un connettore per la ricarica wireless e un cavo dati con la medesima tecnologia a induzione elettromagnetica. Per quanto riguarda le peculiarità del dispositivo, il display principale è di tipo LCD, a colori, e ha una diagonale di 4,3 pollici e risoluzione di 1280×720 pixel, mentre quello secondario ha la stessa diagonale ma integra la tecnologia e-ink, che come oramai noto permette di leggere i contenuti digitali senza far stancare l’occhio dell’utente.

Sarà curioso notare se l’innovazione proposta nel device sarà sufficiente ad attrarre i potenziali clienti e a tenerli lontani dalle proposte odierne più popolari, come quelle targate Samsung, HTC, Sony, LG e Apple.

Fonte: TechCrunch • Via: CNET • Notizie su: