QR code per la pagina originale

Skype per Xbox One, ecco come funziona

Microsoft ha illustrato le principali funzionalità dell'app Skype preinstallata nella Xbox One. Il client VoIP può essere controllato con i comandi vocali.

,

Durante un incontro con la stampa specializzata, Microsoft ha svelato tutte le funzionalità del client Skype preinstallato nella Xbox One, la nuova console che sarà in vendita tra meno di 48 ore. Oltre ai messaggi di testo, alle chiamate audio/video e alle chat di gruppo, il software supporta alcune feature progettate specificamente per sfruttare le caratteristiche della Xbox One e di Kinect, come la videocamera full HD e i microfoni stereo, che permettono di ottenere una perfetta esperienza Skype sulla TV.

Come tutte le applicazioni presenti sulla console, anche Skype può essere controllata mediante controller, gesture, comandi vocali e l’app SmartGlass per Windows Phone 8, Windows 8.1, iOS e Android. Il client VoIP per Xbox One non supporta alcune funzionalità tipiche della versione desktop, come il trasferimento dei file, ma ci sono diverse feature esclusive. La più interessante si chiama Auto Zoom, usata prevalentemente durante le video chiamate.

La webcam integrata nei notebook o posizionata sul monitor di un PC inquadra il volto e la parte superiore del corpo. Nel soggiorno però le persone sono spesso sedute o piuttosto distanti dallo schermo della TV. Skype sfrutta quindi il tracciamento dello scheletro effettuato da Kinect per lo zoom automatico dell’interlocutore e per seguire i suoi spostamenti nella stanza (Auto Pan). Nel caso di chiamate di gruppo, Skype mantiene le persone al centro dell’inquadratura.

Tutti i tipi di chiamate (audio, video e chat in-game) usano il codec Silk che la Xbox One decodifica in hardware, riducendo il carico di lavoro sulla CPU. Come su altre app Skype ci sono tre sezioni: Recenti, Preferiti e Contatti. Dopo aver aggiunto un contatto alla lista dei preferiti (massimo 10 nomi), è possibile chiamarlo con il comando vocale “Skype nome persona” o “Call nome persona“. Altri comandi permettono di rispondere, ignorare e chiudere la chiamata, mentre per l’avvio dell’app è sufficiente pronunciare “Xbox, call nome persona” o “Xbox, go to Skype“. L’utente può scegliere la visualizzazione di tutte le notifiche o solo le notifiche per le chiamate durante una sessione di gioco. È possibile rispondere anche quando è in esecuzione un’altra applicazione, in quanto Skype e Kinect ascoltano in background. Se la chiamata arriva durante una chat in-game, si può sfruttare l’opzione call waiting.

Anche se l’app funziona perfettamente, mancano tuttavia alcune funzionalità che verranno aggiunte con un successivo update. Non è possibile ad esempio aggiungere un gruppo nei preferiti, filtrare i contatti online e offline, effettuare una video chiamata durante il gioco in modalità Snap View. Con un futuro aggiornamento Microsoft consentirà anche di impostare come immagine del profilo una foto scattata con Kinect. Altri miglioramenti riguarderanno i comandi vocali, in particolare la dettatura del testo. Per la scrittura meglio usare SmartGlass, dato che digitare con il controller non è molto comodo.