QR code per la pagina originale

Xbox One, vietato dire parolacce

Microsoft ha sospeso l'account Xbox Live di alcuni utenti che hanno pubblicato con la funzionalità Upload Studio video contenenti eccessive volgarità.

,

La Xbox One integra una funzionalità denominata Upload Studio che permette di condividere su Xbox Live e SkyDrive brevi video registrati durante il gioco. Nelle ultime 24 ore, diversi utenti hanno segnalato l’impossibilità di effettuare l’upload delle clip, in quanto Microsoft ha temporaneamente bloccato l’accesso al servizio Xbox Live per “eccessiva volgarità“.

Tutti gli utenti iscritti al servizio Xbox Live devono rispettare un codice di condotta. Ad esempio, è vietato usare parole che possono offendere gli altri giocatori, ma nel lungo elenco di divieti non viene fatto nessun riferimento esplicito alla funzionalità Upload Studio. Viene però specificato che in caso di abuso della feature vocale, Microsoft potrebbe sospendere il suo utilizzo. Infatti, alcuni utenti non hanno potuto usare Kinect per la registrazione dei video. Questo potrebbe essere il motivo per cui viene bloccato anche l’accesso a Skype.

L’azienda di Redmond ha rilasciato la seguente dichiarazione sull’accaduto:

Per essere chiari, il team Xbox Live Policy & Enforcement non monitora le comunicazioni dirette peer-to-peer, come le chat e le chiamate Skype. Noi prendiamo molto seriamente la moderazione di Upload Studio in base al codice di condotta. Vogliamo un ambiente pulito, sicuro e divertente per tutti gli utenti. Eccessiva volgarità così come altre violazioni del codice di condotta verranno perseguite e ciò comporterà la sospensione di alcuni o tutti i privilegi su Xbox Live.

Alcuni hanno visto nel comportamento di Microsoft una limitazione della libertà di espressione. Se si vuole condividere il gameplay con gli amici è comuqnue preferibile evitare parolacce e insulti durante le fasi di gioco. Fortunatamente, il ban è temporaneo e le complete funzionalità verranno ripristinate dopo 24 ore.