QR code per la pagina originale

Microsoft: i Chromebook non sono veri notebook

Microsoft sconsiglia l'acquisto di un Chromebook: non sono veri laptop perché è obbligatoria una connessione Internet e non possono eseguire Office.

,

Dopo aver attaccato Gmail, Google Search, Google Shopping, Android e Chrome, Microsoft ha scelto un nuovo bersaglio per la sua campagna Scroogled: i Chromebook. Il video pubblicato nella nuova sezione del sito è ambientato in un negozio dei pegni di Las Vegas noto anche al pubblico italiano. Si tratta infatti del Gold & Silver Pawn Shop (Affari di famiglia), dove il proprietario Rick Harrison ride di gusto quando una ragazza cerca di vendere il suo Chromebook.

Non è un vero laptop. Quando non sei connesso, è solo un grazioso mattone.

I Chromebook infatti sono basati su Chrome OS, il sistema operativo pensato per eseguire principalmente applicazioni web. Tutti i dati sono conservati sul cloud, per cui è necessaria una connessione Internet. Ecco perché Microsoft evidenzia questo “difetto” e attribuisce al prodotto Google un valore pari a zero. Nel video viene inoltre sottolineato che un vero notebook usa software, come Office e iTunes, funzionanti anche offline. In realtà, sebbene i Chromebook siano molto dipendenti da Internet, Google ha aggiunto il supporto offline per i servizi base (Gmail, Drive, Docs e Calendar), e per foto, musica e video.

L’obiettivo di Microsoft è quello di spingere gli utenti verso l’acquisto di un laptop Windows. Sul sito infatti vengono pubblicizzati modelli con display touch e Office offerti a 249,99 dollari. Secondo IDC, il market share dei Chromebook è meno dell’1% delle vendite totali di PC. Non è chiaro quindi il motivo per cui il prodotto Google sia stato scelto come target della nuova campagna pubblicitaria.

Nel video però viene posto l’accento anche sulla questione privacy:

Google cerca sempre di trovare altri modi per fare soldi con i tuoi dati personali. Con questo Chromebook diventa ancora più facile per loro.

In pratica, secondo Microsoft, Chrome OS traccia le abitudini di navigazione dell’utente. I Chromebook avranno pure molti difetti, ma sono ampiamente compensati dal loro basso prezzo, come dimostra la classifica del best seller su Amazon.

Fonte: Microsoft • Via: The Verge • Notizie su: , ,