QR code per la pagina originale

PS4: Twitch rimuove i contenuti di PlayRoom

La piattaforma Twitch ha deciso di eliminare tutti i contenuti realizzati su PS4 con The PlayRoom, per eliminare alla radice il problema degli abusi.

,

Dopo alcuni episodi controversi (come quello di un giocatore che ha ripreso la propria moglie completamente nuda), la piattaforma per lo streaming video Twitch ha deciso di rimuovere tutti i contenuti relativi a The PlayRoom generati dai possessori di PlayStation 4. Una scelta ufficializzata dai gestori del sito, resa nota tramite una dichiarazione riportata sulle pagine di Eurogamer.

Abbiamo rimosso dalla piattaforma tutti i contenuti Playroom in quanto la maggior parte non erano relativi ai videogiochi. Li aggiungeremo nuovamente quando i possessori di PS4 saranno concentrati esclusivamente sul caricamento di contenuti esclusivamente videoludici. Nel frattempo, potete continuare a vedere tutti i meravigliosi gameplay dei broadcaster PS4 su Twitch.

In un primo momento Twitch aveva dichiarato l’intenzione di voler mantenere sotto controllo la situazione moderando i filmati singolarmente, ma a quanto pare l’impegno richiesto va oltre le capacità del team, che ha dunque optato per una misura più drastica. Ne fanno dunque le spese coloro che avevano intravisto nel sistema un mezzo per esprimere liberamente la propria fantasia, senza per questo risultare offensivi o inappropriati.

Fin dai primi giorni, infatti, in molti hanno sfruttato la tecnologia in modi originali e bizzarri: è ad esempio il caso di The Spartan Show, un vero e proprio talk show che ha immediatamente riscosso un notevole successo. Ora invece è tutto finito. La piattaforma ha dunque deciso, in via precauzionale, di bloccare la trasmissione degli stream relativi a The PlayRoom, continuando ovviamente ad ospitare i filmati di gameplay realizzati con gli altri titoli PS4.

Si ricorda che Twitch ospiterà anche i filmati realizzati dagli utenti Xbox One, ma solamente a partire dal 2014. La partnership del servizio con Microsoft si sarebbe dovuta concretizzare prima, ma sembra siano insorti alcuni problemi di natura tecnica che richiederanno qualche mese in più per poter assicurare una qualità adeguata alla next-gen videoludica.

Galleria di immagini: PS4, tutte le immagini