QR code per la pagina originale

YouTube: lotta allo spam nei commenti Google+

Il nuovo sistema di commenti integrato in YouTube, basato sulla piattaforma Google+, sembra aver favorito lo spam: il motore di ricerca corre ai ripari.

,

Nelle scorse settimane YouTube ha introdotto un nuovo sistema di commenti, basato sulla piattaforma di Google+. L’obiettivo è quello di rendere il tutto più social, mettendo in evidenza quelli maggiormente interessanti e mostrando in modo prioritario agli utenti quanto scritto dai propri contatti o amici. A quanto pare, il gruppo di Mountain View sta ricevendo numerose segnalazioni relative ad uno spam sempre più diffuso e dichiara di essersi già messo al lavoro per risolvere il problema.

Dal lancio del nuovo sistema di commenti su YouTube, due settimane fa, abbiamo ricevuto molti feedback da parte di chi pubblica i filmati in merito ad un aumento dello spam. Nonostante il nuovo sistema sia pensato per risolvere la piaga dello spam e altri problemi riscontrati con i commenti di YouTube in passato, rappresenta al tempo stesso una nuova opportunità per chi desidera abusarne. Subito dopo il lancio, abbiamo notato che alcuni utenti ne hanno approfittato.

Google, per porre rimedio alla situazione, annuncia l’introduzione di tre aggiornamenti: miglior riconoscimento di link malevoli e dei tentativi di impersonificazione, identificazione dei disegni ASCII art, modifica della lunghezza del testo mostrato. Presto saranno messi a disposizione anche strumenti più avanzati per la moderazione, che consentiranno di tenere sotto controllo i commenti ai propri video e intervenire tempestivamente in caso di necessità.

Restando in tema YouTube, nelle ore scorse è iniziata la distribuzione di un aggiornamento per l’applicazione ufficiale Android, che giunge così alla versione 5.3.23. Tra le novità la visualizzazione dei canali nelle pagine dei risultati mostrate dopo una ricerca e la modifica del layout di ogni singolo canale, che ora rende più semplice il passaggio tra le schede relative a playlist, filmati caricati ecc. Il rollout dell’update ha preso il via e potrebbe impiegare qualche giorno per raggiungere tutti i territori.

Fonte: YouTube Creators Blog • Via: Android Central • Notizie su: