QR code per la pagina originale

Drive Me, 100 Volvo XC90 a guida autonoma nel 2017

La casa automobilistica svedese porterà sulle strade di Goteborg 100 Volvo XC90. L'obiettivo è ridurre a zero il numero di incidenti entro il 2020.

,

Volvo ha annunciato che alla fine del 2014 partirà il progetto Drive Me, con il quale la nota casa automobilistica svedese porterà sulle strade pubbliche le prime Volvo XC90 a guida autonoma. Altri costruttori hanno pianificato simili test, ma quello di Volvo è sicuramente il primo su ampia scala. Nel 2017, infatti, 100 guidatori selezionati dovranno percorrere circa 50 chilometri lungo le arterie di Goteborg, affrontando diverse condizioni di traffico.

Il progetto Drive Me – Self-driving cars for sustainable mobility, approvato dal governo svedese e nato dalla collaborazione tra Volvo Car Group, Swedish Transport Administration, Swedish Transport Agency, Lindholmen Science Park e la città di Goteborg, ha l’obiettivo di individuare i benefici sociali della guida autonoma e consentire alla Svezia di diventare un paese leader nella mobilità sostenibile del futuro. Drive Me permetterà di valutare diversi aspetti, come la fiducia degli utenti nei confronti dei veicoli autonomi, i benefici in termini di sicurezza, riduzione del traffico e dell’inquinamento, la necessità di adeguate infrastrutture e l’interazione con gli altri automobilisti.

La vision di Volvo è zero incidenti e zero morti sulle strade nel 2020. La Volvo XC90 integra tutte le tecnologie più avanzate per raggiungere questo obiettivo, tra cui frenata automatica, rilevazione di ostacoli e dei bordi della strada (lane keeping), e Adaptive Cruise Control (ACC). Ovviamente il guidatore potrà intervenire in qualsiasi momento, ma Volvo immagina un viaggio rilassante per tutti i passeggeri del veicolo. Durante il percorso, anche l’automobilista potrà leggere un libro, scrivere o interagire con smartphone e tablet.

La Volvo XC90 può cercare autonomamente un parcheggio, senza un guidatore all’interno dell’auto. Il veicolo troverà un posto vuoto e si parcheggerà da solo. L’utilizzo di auto a guida autonoma permetterà anche di ridurre l’inquinamento e di risparmiare fino al 50% di carburante. Entro fine 2014 verranno sviluppate l’interfaccia utente e le funzionalità cloud. Tre anni dopo, 100 clienti potranno percorrere le strade di Goteborg, senza toccare il volante con le mani.

Fonte: Volvo • Via: Volvo • Notizie su: ,