QR code per la pagina originale

Microsoft Project Spark arriva su Windows 8.1

Microsoft ha iniziato la distribuzione sul Windows Store della versione beta dell'app che permette di creare giochi per Windows 8.1, Xbox One e Xbox 360.

,

Project Spark è un tool che permette a sviluppatori e giocatori di realizzare un gioco compatibile con Windows 8.1, Xbox One e Xbox 360. Microsoft ha oggi iniziato la distribuzione dell’app in versione beta per il sistema operativo desktop, con la quale anche i meno esperti potranno cimentarsi nella creazione di mondi virtuali, senza la necessità di iscriversi al programma ID@Xbox. Project Spark è stato annunciato durante l’E3 2013 di Los Angeles, mentre la compatibilità cross-platform era stata mostrata nel corso della conferenza Build 2013.

Project Spark è un game maker, ovvero un’applicazione che permette di creare un gioco scegliendo tutti gli elementi (piante, animali, fiumi, montagne, città, ecc.), personaggi, missioni e animazioni, attraverso un editor grafico. Il tool genererà automaticamente il mondo virtuale e l’utente potrà subito iniziare a giocare oppure continuare nelle modifiche. È possibile condividere il gioco con la comunità e riutilizzare i contenuti creati da altre persone. Microsoft offre il massimo livello di personalizzazione, il che rende Project Spark un tool molto più avanzato di LittleBigPlanet per PS3.

L’editor è in pratica un software di modellazione 3D che può essere gestito tramite mouse e tastiera oppure con i controlli touch disponibili sui tablet. Attualmente l’app per Windows 8.1 è stata pubblicata in alcuni paesi, ma nelle prossime ore arriverà in tutti i Windows Store, Italia inclusa. I giochi creati con il sistema operativo desktop funzioneranno anche su Xbox One. La versione specifica per la nuova console verrà rilasciata all’inizio del 2014 e include diverse funzionalità esclusive, come la possibilità di usare Kinect per registrare la voce per i dialoghi e catturare i movimenti del corpo e del viso da applicare ai personaggi.

Dopo aver scaricato e installato l’app dal Windows Store (link non ancora attivo, ndr) è necessario richiedere una key beta sul sito ufficiale.

Fonte: The Verge • Notizie su: , ,