QR code per la pagina originale

Google Search supporta la ricerca tra le app

Rilasciato un update per l'applicazione Google Search: tra le novità la possibilità di effettuare la ricerca tra le applicazioni presenti su Play Store.

,

La via più utilizzata per trovare informazioni su un dispositivo mobile consiste nell’effettuare una ricerca. Questo può però portato a una serie di link dai quali partire per un percorso a volte tortuoso e ricco di distrazioni prima di raggiungere la destinazione desiderata. Il gruppo di Mountain View cerca oggi di semplificare il tutto, con il rilascio di un aggiornamento dell’applicazione Google Search che ha come obiettivo proprio quello di visualizzare fin da subito i risultati e le informazioni desiderate.

Un’operazione tanto semplice come scegliere il film da guardare può essere in realtà complessa, se si considera che le informazioni desiderate a volte si trovano in posti di versi, spesso nelle app. Potreste trovarle su IMDb, nelle statistiche del box office su Wikipedia oppure su Rotten Tomatoes. Da oggi, Google vi eviterà di dover cercare le informazioni fra le dozzine di app che utilizzate ogni giorno, mostrandovele con una semplice ricerca.

Si pensi ad esempio di voler conoscere il titolo di un film natalizio con protagonista James Stewart: basterà aprire il browser e digitare “James Stewart film Natale” per veder comparire in cima alla SERP la scheda IMDb della pellicola “La vita è meravigliosa”, oppure un link alla pagina Wikipedia.

Le novità introdotte dall'aggiornamento all'applicazione Google Search

Le novità introdotte dall’aggiornamento all’applicazione Google Search

Ancora, come mostrato dal secondo degli screenshot allegati, è possibile cercare direttamente tra le applicazioni presenti nel Play Store. Basta inserire come query, ad esempio, “app sci da discesa” (o “app sci alpino”). In questo modo, prima dei link tradizionali di una query, verrà mostrato uno specchietto contenente le app disponibili per Android e maggiormente inerenti a quanto richiesto. Questo funzionerà sia effettuando la ricerca tramite Google Now che su Chrome e negli altri browser per il sistema operativo. Va infine precisato che l’update è in fase di rollout, ma potrebbe impiegare alcune ore (o giorni nella peggiore delle ipotesi) per raggiungere la totalità dei dispositivi.

 

Fonte: Google Inside Search • Notizie su: