QR code per la pagina originale

Google Glass e occhiali da vista: nuove immagini

Anche chi indossa abitualmente gli occhiali da vista potrà utilizzare Google Glass: l'ennesima conferma arriva direttamente da un dipendente di bigG.

,

Sul fatto che la versione commerciale di Google Glass potrà essere utilizzata insieme agli occhiali da vista non ci sono ormai più dubbi. Se ne è parlato più volte in passato, con la comparsa in Rete di alcune fotografie che mostrano come anche chi ha qualche difetto del visus sarà in grado di utilizzare il dispositivo. Nuove immagini sono state pubblicate ieri da un dipendente Google, Brian Matiash, per poi essere rimosse in tutta fretta.

Gli scatti sono quelli visibili in questo articolo, in apertura e di seguito. Si può chiaramente vedere come il secondo modello di Google Glass possa essere integrato ad una montatura tradizionale, andando a posizionare il piccolo display di fronte alla lente destra. La rimozione degli scatti è stata con tutta probabilità imposta dall’alto, a testimonianza di come bigG non voglia far trapelare anzitempo le notizie sul device. Ci sarà certamente modo di tornare sulla questione, prima del lancio che negli Stati Uniti potrebbe avvenire già nella primavera del 2014. L’arrivo nel vecchio continente sembra invece poter essere più complicato, anche a causa di un buco legislativo sull’utilizzo di prodotti di questo tipo e sulle loro possibili implicazioni in fatto di privacy.

Google Glass

L’immagine che mostra come Google Glass potrà essere utilizzato anche da chi indossa gli occhiali da vista (immagine: Brian Matiash su Google+).

Il problema ha già spinto alcuni gestori di esercizi commerciali e attività di ristorazione d’oltreoceano a mettere letteralmente al bando gli occhiali per la realtà aumentata. È successo a Seattle, dove il proprietario di un locale ha scelto di non servire i clienti che si presentano ai suoi tavoli indossando il dispositivo. Ecco la motivazione fornita.

È una questione di privacy. Una cosa è tirare fuori la fotocamera per immortalare un momento: le persone se ne accorgono e possono uscire se vogliono. Con Glass però non si ha la possibilità di farlo. Vogliamo che i nostri clienti si sentano a loro agio, non come se fossero continuamente osservati.