QR code per la pagina originale

Smarty ring, un anello per chiamate e notifiche

Nasce un curioso progetto indossabile del tutto nuovo: è Smarty Ring, un anello intelligente che si connette allo smartphone per mostrare le notifiche.

,

Il segmento dei dispositivi indossabili sta iniziando a crescere con l’arrivo degli smartwatch e dei primi occhiali a realtà aumentata come i Google Glass, ma c’è già chi pensa a una nuova tipologia di prodotto, ovvero a un anello intelligente in grado di mostrare le notifiche dallo smartphone e di gestire le chiamate in arrivo. È denominato Smarty Ring.

L’anello smart andrebbe dunque a riprendere il concetto dello smartwatch, permettendo però a chi lo indossa di controllare le funzioni base di un telefono cellulare direttamente dal dito: ci si potrà assicurare di non perdere mai una chiamata, un messaggio, un allarme, un tweet o altri avvisi. Ciò sarà possibile abbinando Smarty Ring a uno smartphone via connettività Bluetooth 4.0. Nello specifico, le feature per il monitoraggio includono le chiamate telefoniche in entrata e in uscita, avvisi di SMS, messaggi di posta elettronica (email) e aggiornamenti in tempo reale da Facebook, Twitter, Google Hangout e Skype.

Il corpo di Smart Ring è realizzato in acciaio inox ed completamente impermeabile, oltre che alla moda, inoltre è dotato di un display LED progettato per un uso ideale sia durante il giorno, che la notte. È presente un dock per ricaricarne la batteria integrata ed è compatibile con tutti gli smartphone Android e iOS, di qualunque marca siano.

Smarty Ring sta già ottenendo un buon successo su Indiegogo, dove è possibile finanziarlo tramite l’apposita campagna, i cui fondi serviranno appunto per realizzarlo e distribuirlo. Secondo i responsabili del progetto, chi lo prenoterà finanziandolo dovrebbe riceverlo ad aprile 2014, una finestra d’uscita di fatto non troppo lontana. La campagna non ha comunque ancora ottenuto tutti i fondi necessari dunque il rilascio potrebbe anche vedere un rinvio ai mesi successivi.

Fonte: Indiegogo • Via: Mashable • Notizie su: