QR code per la pagina originale

Mozilla annuncia il primo web game 3D per Firefox

Monster Madness è un gioco sviluppato con WebGL, asm.js, Emscripten e HTML5. Funziona anche su Chrome e Opera, ma le prestazioni sono migliori su Firefox.

,

All’inizio di maggio, Mozilla aveva pubblicato una demo (Epic Citadel) che dimostra come Firefox possa essere utilizzato anche per giocare online. Pochi giorni fa, l’azienda ha annunciato il primo gioco commerciale basato sull’Unreal Engine 3 di Epic Game, sviluppato con asm.js, Emscripten e WebGL. Monster Madness conferma la possibilità di usare un moderno browser per eseguire contenuti 3D senza la necessità di installare plugin. Il gioco è compatibile anche con Chrome e Opera, ma Firefox garantisce prestazioni maggiori.

Mozilla è costantemente impegnata nel rendere il web una piattaforma valida per la distribuzione e lo sviluppo dei giochi. Dopo aver visto la demo Epic Citadel, NomNom Games (sussidiaria di Trendy Entertainment) ha chiesto il supporto della fondazione e di Epic Games per portare nel browser i titoli basati sull’Unreal Engine 3. Grazie all’utilizzo di Emscripten e asm.js, gli sviluppatori hanno realizzato in pochi giorni la prima versione di Monster Madness, integrando anche il supporto per il multiplayer. L’azienda aveva diverse alternative a disposizione, tra cui PNaCl di Chrome, ma è stato scartato in quanto troppo dipendente dal processore.

Il gioco è stato sviluppato utilizzando esclusivamente standard e tecnologie open source (HTML5, asm.js, Emscripten, WebGL e WebAudio). In questo modo viene garantita la compatibilità con tutti i browser e la possibilità di ottimizzare il codice, senza problemi di licenze. Trattandosi di una versione preliminare, le prestazioni non sono ancora al top (tra 45 e 60 fps), ma comunque abbastanza vicine a quelle dell’applicazione nativa scritta in C++.

Per la sezione audio è stato utilizzato lo standard WebAudio, per lo streaming e lo storage sono state scelte le API IndexedDB (vengono scaricati localmente circa 10 MB di dati, tra livelli, texture, effetti e musica). Infine, per il networking e il multiplayer gli sviluppatori hanno usato le API WebSockets. Il gioco verrà migliorato nel tempo, sopratutto sul fronte delle prestazioni. Nel frattempo, ecco il link di Monster Madness.