QR code per la pagina originale

Atheer One, gli occhiali Android anti-Google Glass

Atheer presenta One, occhiali a realtà aumentata in grado di competere con i Google Glass: eseguiranno tutte le app Android sul Play Store.

,

La startup Atheer è al lavoro su un paio di occhiali smart dal prezzo accessibile che andranno a competere direttamente con i Google Glass. Saranno disponibili sul mercato entro l’ultimo trimestre del 2014 a un prezzo di 350 dollari. Previsto anche un kit di sviluppo per 850 dollari.

Il progetto si chiama Atheer One ed è attualmente su IndieGoGo, piattaforma tramite cui i responsabili sono alla ricerca di finanziamenti per realizzare il dispositivo. A livello tecnico, gli occhiali dedicati agli sviluppatori pesano 135 grammi e integrano un display da 1024×768 pixel, hanno un campo visuale pari a 36 gradi (equivalente a un tablet da 15 pollici a mezza lunghezza del braccio), un processore Qualcomm in dotazione, nonché due fotocamere da 5 megapixel e vari sensori, tra cui accelerometro, giroscopio, bussola digitale, sensore di prossimità, sensore touch capacitivo e di luminosità ambientale; la versione dedicata ai consumatori (peso 75 grammi) avrà invece un campo visuale di 65 gradi e, a differenza dell’altro modello, sarà legata a uno smartphone Android, consentendo di eseguire tutte le 800.000 app Android scaricabili su Google Play Store tramite una particolare modalità denominata 2D “legacy”, senza bisogno di alcuna modifica. In questo caso sarà possibile connettersi a Internet tramite lo smartphone abbinato al device, mentre il kit per i developer ha connettività Wi-Fi, Bluetooth 4.0 e GPS integrata.

L’idea di Atheer è quella di fornire un dispositivo indossabile che permetta alle persone di interagire, manipolare e controllare sia i dati che i device intorno a loro, in modo che possano fruire di una peculiare esperienza in ambito gaming, lavorare meglio e imparare di più. La startup sta inoltre cercando di attirare i developer al lavoro nel mondo Android, fornendo loro un kit di sviluppo che sfrutta le API già esistenti del robottino verde, e che quindi risulta loro familiare. «Il nostro obiettivo numero uno è relativo alle applicazioni commerciali, e siamo anche alla ricerca di mercati verticali come giochi e sport», sottolinea il CEO Soulaiman Itani.

Il Development Kit di Atheer One sarà spedito agli sviluppatori nel corso del primo trimestre del prossimo anno, mentre la versione consumer giungerà solo dopo, a fine 2014. La società prevede di distribuire decine di migliaia di unità sin dall’inizio, dichiarando che il progetto sta già riscuotendo un ampio interesse tra la clientela su IndieGoGo.

Fonte: IndieGoGo • Via: Venture Beat • Notizie su: