QR code per la pagina originale

Nokia, il Lumia “Moneypenny” sarà un dual-SIM

Online una fotografia del Nokia Lumia 630, nome in codice Moneypenny: sembra avere il supporto dual-SIM. Il probabile annuncio avverrà al MWC 2014.

,

Uno dei nuovi smartphone Windows Phone 8.1 su cui Nokia sarebbe al lavoro, ovvero quello soprannominato Moneypenny, potrebbe essere il primo device dual-SIM dell’azienda per quanto riguarda la gamma Lumia. Lo rivela evleaks, che ne ha mostrato anche la schermata principale.

Moneypenny dovrebbe essere il nome in codice di quel telefono che pare arriverà sotto la dicitura Lumia 630 e Lumia 635, a seconda delle configurazioni; possibile che il primo debutti sul mercato con supporto a una sola SIM, che sia il secondo quel modello con doppio slot per SIM card. Secondo le indiscrezioni, è possibile che il gruppo finlandese – recentemente acquisito da Microsoft – lo introduca ufficialmente durante il Mobile World Congress 2014 (MWC 2014), in programma a Barcellona per il mese di febbraio.

Com’è possibile notare dallo screenshot, vi è nella homescreen la presenza di due indicatori del segnale di rete, che appunto confermano le due schede SIM installate. In secondo luogo il Lumia dual-screen sarebbe caratterizzato da dei tasti virtuali nella parte inferiore dello schermo, il che indica che lo smartphone possa essere privo di tasti fisici. Infine, si nota che le reti cellulari sono contrassegnate come 3G, e ciò probabilmente significa che il Lumia 630 non avrà l’opzione per la connettività 4G LTE. Alcune segnalazioni indicano però che la variante Lumia 635 potrebbe essere proprio quella con supporto al 4G.

Nokia dual-SIM, spunta la prima immagine

Nokia dual-SIM, spunta la prima immagine (immagine: evleaks).

I telefoni dual-SIM stanno iniziando a crescere in quanto a popolarità in tutto il globo, ma soprattutto nei mercati emergenti come ad esempio India e Cina, dove la presenza di Nokia inizia a divenire sempre più importante. Il primo Lumia dual-SIM dovrebbe debuttare nei negozi nel corso del 2014.