QR code per la pagina originale

Le previsioni di Eric Schmidt per il 2014

Google chiude il 2013 e si appresta ad aprire il nuovo anno con un intervento di Eric Schmidt, in cui si parla di mobile, genetica e social network.

,

Con il 2013 ormai agli sgoccioli, è tempo di puntare lo sguardo verso il prossimo anno. Tra coloro che in questi giorni si stanno lanciando in previsioni per il 2014 c’è anche Eric Schmidt, chairman e uno dei volti più rappresentativi di Google. Nel suo intervento, visibile in streaming di seguito, parla di come il dominio dei dispositivi mobile e l’evoluzione dell’intelligenza artificiale saranno in grado di modificare usi e abitudini dei consumatori di tutto il mondo.

Il cambiamento più grande per i nostri utenti deriva dal fatto che, siccome tutti sono in possesso di uno smartphone e connessi a una sorta di supercomputer, sta per arrivare una nuova generazione di applicazioni, servizi di intrattenimento, piattaforme educative e sociali.

Schmidt sottolinea poi come il trend innescato negli ultimi anni abbia definitivamente portato il settore dei dispositivi mobile ad avere la meglio su quello dei computer più tradizionali, desktop o laptop, per poi passare a discutere di come le nuove modalità di interazione offerte dalla Rete consentano di localizzare le persone, oltre che vederne e giudicarne l’attività.

Tra gli ambiti d’azione all’interno dei quali Google si troverà ad operare in futuro c’è anche quello legato alla genetica. Il gruppo di Mountain View ha già dimostrato nei mesi scorsi di voler puntare a migliorare la qualità della vita con progetti come Calico, che già nel 2014 potrebbe delineare una strada da percorrere per quanto riguarda la diagnostica delle malattie, la mappatura del DNA e il trattamento delle patologie. Guardando al passato, il chairman di bigG si assume tutta la responsabilità per non aver puntato con decisione sui social network al momento giusto, lasciando così spazio alla concorrenza (Facebook) e proponendo in ritardo la propria alternativa (Google+).

Nel corso del prossimo anno il gruppo continuerà ad investire assumendo nuovo personale in tutto il mondo, per rispondere ad una domanda in continua crescita da parte dei consumatori. In definitiva, pur non sbilanciandosi troppo, Eric Schmidt prepara il terreno per un 2014 ricco di novità che interesseranno l’ormai ampio ecosistema di prodotti e servizi offerti dal motore di ricerca.

Fonte: Bloomberg • Notizie su: