QR code per la pagina originale

Picasa e il backup automatico di Google+

La nuova versione di Picasa per Windows e Mac permette di effettuare il backup automatico delle immagini e dei filmati dal disco fisso ai server di bigG.

,

Nelle ore scorse Google ha rilasciato un aggiornamento per il software Picasa, dedicato alla gestione del proprio archivio di fotografie e video. Tra le novità introdotte spicca quella che consente l’upload dei file sui server di G+, in modo del tutto simile a quanto avviene con l’opzione backup automatico su smartphone e tablet. In altre parole, la funzionalità permette di caricare i contenuti sul cloud, per potervi accedere da qualunque dispositivo o postazione, collegandoli al proprio account Google+.

È la stessa cosa che avviene con il Music Manager di Google Play Music (per il caricamento dei brani musicali), oppure con il programma Google Drive su computer desktop o laptop (per qualunque tipologia di documento). In questo caso, però, Picasa e Google+ sono due entità ben distinte e l’inserimento di una feature di questo tipo non fa altro che confermare l’intenzione di spingere gli utenti ad abbandonare la prima soluzione per affidarsi alla seconda, seppur in modo graduale. È dunque chiaro come bigG voglia puntare sempre più sul proprio social network per la gestione delle immagini e dei filmati, come dimostrato anche da Auto Awesome e altri tool lanciati di recente.

La funzionalità di backup automatico offerta dall'ultima versione del software Picasa

La funzionalità di backup automatico offerta dall’ultima versione del software Picasa (immagine: Google Operating System).

Tornando alla novità di oggi, questa permette di caricare un numero illimitato di fotografie con una dimensione massima di 2048 pixel, oppure a piena risoluzione fino all’esaurimento dello spazio disponibile su Google Drive, oltre che di specificare una cartella in locale da sincronizzare automaticamente. Gli utenti possono trasferire i file dal disco fisso, oppure direttamente dalle schede di memoria all’interno di altri dispositivi connessi al computer, ad esempio fotocamere o videocamere. Il download è come sempre gratuito, attraverso il sito ufficiale.

Fonte: Google Operating System • Via: 9to5Google • Notizie su: