QR code per la pagina originale

Il 2013 degli smartphone

Nel corso del 2013 sono stati diversi gli smartphone di maggior successo e varie le innovazioni proposte sul mercato, ma cosa attendersi per il 2014?

,

Il 2013 ha rappresentato un anno di grande importanza per il segmento degli smartphone, non solo perché ha visto un mercato ancora in notevole crescita ma anche per diverse innovazioni introdotte da diverse compagnie, le quali hanno aperto le porte a un 2014 probabilmente rivoluzionario e che vedrà l’arrivo di prodotti differenti, sia per form factor che per potenza e funzionalità.

Uno degli smartphone di maggior spicco dell’anno ormai conclusosi è senza dubbio l’HTC One, che ha saputo distinguersi dalla concorrenza per diversi elementi, tra cui una qualità costruttiva senza paragoni – possiede una scocca unibody in alluminio, un ampio schermo da 4,7 pollici in altissima risoluzione e un comparto hardware molto prestante, per cui la casa produttrice ha puntato anche su degli altoparlanti (BoomSound) in grado di ripensare il modo in cui gli utenti fruiscono dei contenuti audio in mobilità. È il diretto concorrente del Samsung Galaxy S4, il quarto device della popolare serie che, sebbene non abbia introdotto vere e proprie rivoluzioni nel settore, rimane uno degli smartphone Android più venduti dell’anno.

Con l’iPhone 5S, Apple ha introdotto alcune tecnologie che fungono da apripista per ciò che si dovrebbe vedere a livello di massa nel prossimo anno: si parla nello specifico del chip a 64-bit, su cui diversi costruttori concorrenti sono già al lavoro per integrarlo nei propri terminali del 2014, di un nuovo coprocessore dedicato alla gestione dei sensori, e di un lettore di impronte digitali, capace di fornire un accesso esclusivo a determinate funzionalità, appunto mediante un solo dito. Peculiare poi lo smartphone LG G2, per cui il produttore ha deciso di eliminare le cornici, di spostare i pulsanti laterali sul retro per una maggiore comodità, e in generale di introdurre un comparto hardware molto potente.

Dopo l’acquisizione da parte di Google, Motorola è tornata alla carica con due prodotti distintivi, Moto X e Moto G, terminali che puntano sull’aspetto della personalizzazione per cercare di attirare i consumatori. È proprio su tale aspetto che l’azienda punterà per il futuro dei propri dispositivi, fornendo ai clienti dei device assolutamente distintivi e unici. A proposito di telefoni unici: l’anno 2013 ha segnato l’arrivo sul mercato dei primi smartphone con schermo curvo, il Samsung Galaxy Round e l’LG G Flex. Mentre il primo è considerato come un device di prova – peraltro giunto solo in Corea del Sud, patria di Samsung – il secondo sta per giungere anche in Italia, puntando non solo su un pannello particolare e in grado di adattarsi al viso dell’utente, ma anche su una scocca sul retro costruita con un innovativo materiale capace di auto-ripararsi dai graffi.

Infine, in un mondo in cui le fotocamere compatte stanno vivendo un momento di grande crisi proprio a causa dei sempre più ottimi moduli integrati sugli smartphone, spicca il Nokia 1520, il miglior Lumia mai rilasciato dalla casa finlandese e certamente il miglior Windows Phone in generale. Ciò è dovuto al nuovo sistema operativo Windows Phone 8.1, a una fotocamera PureView letteralmente mozzafiato accompagnata da diverse app progettate appositamente per la fotografia, a un’esperienza utente veloce, a uno schermo brillante e a una buona autonomia della batteria. Oltre a tale phablet, Nokia ha proposto anche il Lumia 1020, scommettendo sulla fotografia: integra infatti una fotocamera PureView da ben 41 megapixel, un sensore mai visto su un prodotto del genere. Inoltre, durante l’anno, l’azienda ha saputo catturare una ottima fetta del mercato – anche italiano – con il Lumia 520, un terminale di fascia bassa di cui è appena arrivato anche il diretto successore, il Lumia 620.

Il costo medio degli smartphone dovrebbe abbassarsi ulteriormente nel 2014 ma al contempo il mercato attende varie innovazioni che saranno probabilmente introdotte solo sui top di gamma. Con l’iPhone 6, Apple probabilmente continuerà sulla strada dei 64-bit, che dovrebbe esser seguita da Samsung con il Galaxy S5 e con il Galaxy Note 4. HTC presenterà un nuovo terminale (per ora conosciuto in Rete con il nome HTC M8) mentre HP tornerà, dopo tempo, nel mercato dei telefoni con un prodotto di cui non si ha ancora alcuna informazione; novità anche per Nokia, che rilascerà i primi smartphone nati dalla collaborazione con Microsoft, che nei primi mesi del 2014 completerà l’acquisizione del gruppo finlandese responsabile della gamma Lumia; infine, si attendono più dispositivi a schermo curvo – e possibilmente anche flessibile – e soprattutto sempre più phablet, ovvero grandi prodotti a metà tra un telefono e un tablet. Le sorprese inattese, comunque, potrebbero essere le più svariate.

Galleria di immagini: Nokia Lumia 1520: immagini